MISSISSIPPI
© Roberto Breschi
Sommario. Già parte della Louisiana, il Mississippi passò ai britannici nel 1763, quindi alla Spagna nel 1791 e infine agli Stati Uniti nel 1795. Unito all'Alabama come territorio, se ne staccò per diventare il 10 dicembre 1817 il 20° stato dell'Unione. Nel 1861 fu tra i primi a decretare la secessione.


Republic of Mississippi, 1861


Bandiera alzata il 9 gennaio 1861 sul campidoglio di Jackson in occasione dell’annuncio del decreto di secessione dagli Stati Uniti. Sostituita il 26 dello stesso mese. Fu detta The Bonnie Blue Flag, dal titolo di una canzone scritta da Macarthy dopo aver assistito al suddetto alzabandiera a Jackson. Una bandiera azzurra con una stella bianca era stata alzata per la prima volta molti anni prima (1810) dalla repubblica della Florida Occidentale e sarebbe in seguito diventata simbolo di indipendenza in tutto il Sud.


Republic of Mississippi, 1861


Bandiera di stato adottata il 26 gennaio 1861 e abolita nel febbraio successivo, con l’adesione alla Confederazione sudista. Proporzioni allungate. Detta Magnolia Flag per l’albero che campeggiava sul drappo e che più tardi (1938) sarebbe diventato l’albero ufficiale dello stato. Nel cantone una Bonnie Blue.


State of Mississippi, dal 1894


Bandiera di stato approvata il 7 febbraio 1894. Proporzioni 2/3. Combinazione della vecchia bandiera da guerra sudista con i colori nazionali americani, posti in tre strisce orizzontali secondo il modello della Stars and Bars dei Confederati.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Jackson

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - D.D. Cannon, The Flags of the Confederacy, 1988







LOUISIANA
© Roberto Breschi
Sommario. La spedizione di La Salle (1682), il fondatore di Nouvelle Orléans, aprì alla Francia un enorme territorio, battezzato Louisiana in onore di Luigi XIV, che in raeltà era in gran parte dominio incontrastato degli indiani. Tale vasta area fu ceduta agli Stati Uniti nel 1803 (Louisiana purchase) e per un certo periodo fu amministrativamente divisa in tre parti: la Louisiana propriamente detta, il territorio dell’Arkansas da cui sarebbero nati i futuri stati dell’Arkansas e dell’Oklahoma, e il territorio del Missouri (corrispondente agli odierni Missouri, Kansas, Nebraska, Iowa, gran parte del Minnesota, North e South Dakota, quasi tutto il Montana, parte del Wyoming e del Colorado). A sud fu creato il territorio di Orleans che ben presto (30 aprile 1812) fu elevato a stato (il 18° dell'Unione) col nome storico di Louisiana. Nel 1861 la Louisiana fu tra i primi sette stati a decretare la secessione, ma già nel 1862 si arrese ai nordisti.


State of Louisiana, dal sec. XIX (1912)





Bandiera di stato adottata ufficialmente il primo luglio 1912 ma già in uso nel XIX secolo, probabilmente dalla costituzione dello stato (1812). Fu sicuramente alzata il giorno della secessione (26 gennaio 1861), a quanto pare senza il motto. Proporzioni 2/3. Il pellicano - il disegno è piuttosto variabile -  è raffigurato nell’atto di nutrire tre piccoli. Il cartiglio reca il motto Union, Justice and Confidence, “Unione, Giustizia e Fiducia”. Dal 1966 il pellicano bruno (Pelecanus occidentalis) è l’uccello ufficiale dello stato.


2006-2010


dal 2010

Con legge del 25 maggio 2006 la bandiera ha subito un piccolo ma essenziale cambiamento. Sul petto del pellicano sono state aggiunte tre gocce di sangue. Il pellicano che ferendosi il petto, nutre i suoi piccoli col proprio sangue è simbolo universale di sacrificio e abnegazione. Noto in diverse parti del mondo è dovunque rappresentato con le macchie di sangue visibili. Nel novembre 2010 la bandiera è stata ritoccata e ne sono state fissate le caratteristiche del disegno e delle tonalità cromatiche. In particolare la figura del pellicano appare molto più naturale. [Dal disegno ufficiale diffuso dall'amministrazione.]


State of Louisiana, 1861


Prima bandiera ribelle alzata dalla Louisiana nel gennaio 1861 e presto sostituita. La chiara ispirazione al tricolore francese rifletteva i forti legami del paese con la Francia. Le sette stelle corrispondevano ai sette stati secessionisti dell’inizio del 1861.


State of Louisiana, 1861-1862


Bandiera nazionale adottata dallo stato indipendente l’11 febbraio 1861. Il 23 marzo successivo, con l’adesione alla Confederazione sudista, diventò bandiera di stato. Ammainata nel 1862 con la riconquista di New Orleans, continuò a sventolare per qualche tempo nel nord del paese. Il disegno si ispirava a quello della bandiera degli Stati Uniti, ma le strisce avevano i colori francesi e il cantone quelli spagnoli.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della città principale: New Orleans

>
WEST FLORIDA

> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Flag Bull., X:2-3, 1971 - D.D. Cannon, The Flags of the Confederacy, 1988 - Internet







WEST FLORIDA
© Roberto Breschi
Sommario. Nel settembre del 1810 fu proclamata a Baton Rouge, sul delta del Mississippi, la repubblica indipendente della Florida Occidentale. Prima della fine dello stesso anno fu inglobata negli Stati Uniti e aggregata al territorio di Orleans, che di lì a poco, sarebbe diventato lo stato della Louisiana.


Repubblica della Florida Occidentale, Republic of West Florida, 1810


Bandiera alzata sul campidoglio di Baton Rouge l’11 settembre 1810 due settimane prima della proclamazione dell’indipendenza dalla Spagna della repubblica della Florida Occidentale. Sostituita il 10 dicembre 1810 dalla bandiera degli Stati Uniti, che riconquistarono la regione e la aggregarono al territorio della Louisiana. Alcuni anni dopo, la stella in campo azzurro si sarebbe diffusa in tutto il sud, diventando simbolo di indipendenza.


> LOUISIANA
> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - D.D. Cannon, The Flags of the Confederacy, 1988







ARKANSAS
© Roberto Breschi
Sommario. Il primo insediamento europeo (francese) permanente in Arkansas risale al 1682. Il territorio, compreso nella grande Louisiana, fu acquisito dagli Stati Uniti nel 1803. Territorio a sé nel 1819 e stato dell'Unione (il 25°) il 15 giugno 1836. Nel 1861 fu il settimo stato a aderire alla Confederazione sudista. Rientrò negli Stati Uniti nel 1868.


State of Arkansas, dal 1913



1913-1923


1923-1924


dal 1924
Bandiera di stato adottata il 26 febbraio 1913. Proporzioni 2/3. Colori nazionali. Il rombo centrale allude al fatto che l’Arkansas è l’unico stato produttore di diamanti. Le 25 stelle della cornice ricordano che lo stato fu il 25° ad entrare nell’Unione. In origine entro il rombo vi erano solo tre stelle blu, simbolo delle tre potenze che amministrarono il territorio (Spagna, Francia, Stati Uniti); le due in basso rappresentavano anche lo stesso Arkansas e il Michigan, ammessi a distanza di pochi mesi (giugno 1836 e gennaio 1837). Nel 1923 si decise di aggiungere una quarta stella per ricordare che storicamente, oltre a Spagna, Francia e Stati Uniti, una quarta potenza, gli Stati Confederati, aveva governato l’Arkansas. La disposizione due a due fu presto cambiata (10 aprile 1924) al fine di salvaguardare, ripristinando un gruppo di tre stelle, la simbologia originaria.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970







MISSOURI
© Roberto Breschi
Sommario. Il territorio del Missouri comprendeva la parte settentrionale della grande Louisiana, da cui sarebbero nati diversi stati, fra i quali il Missouri odierno, ammesso all'unione per 24° il 10 agosto 1821. Durante la guerra civile fu annoverato tra gli stati secessionisti, ma in realtà, nonostante contrasti interni, restò sostanzialmente fedele agli Stati Uniti.


State of Missouri, dal 1913





Bandiera di stato ufficiale dal 22 marzo 1913. Proporzioni 7/12. Le tre strisce nei colori nazionali attestano la fedeltà all’Unione. Al centro il complesso emblema di stato approvato nel 1822. Lo scudo rotondo, recante le armi del Missouri (un crescente e un grizzly) e degli Stati Uniti, circondato dalla scritta United we stand, divided we fall (uniti resistiamo, divisi cadiamo), è sorretto da due grizzlies, simboli della forza dello stato. In alto una “nube” di 24 stelle la più grande delle quali rappresenta il Missouri stesso, 24° stato dell’Unione ( e sono 24 anche le stelle sul bordo esterno). Sotto lo scudo, il motto in latino Salus populi suprema lex esto, “Sia il bene del popolo la legge suprema” e l’anno della costituzione dello stato in numeri romani, MDCCCXX, 1820.



ALTRE BANDIERE

Bandiere delle città di Saint Louis e Kansas City
> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970