LE HAVRE

    
Bandiere storiche di Le Havre, grande porto sull'estuario della Senna, caratterizzate dai colori bianco e azzurro e da una croce attraversante, in uso nel XVIII secolo. Ne esiste almeno un'altra variante, qui non riportata. Il modello con la semplice croce bianca in campo azzurro è stato osservato anche in tempi recenti in funzione decorativa.

        

La città di Le Havre usa oggi una bandiera armeggiata che risalirebbe, a parte alcune modifiche, addirittura al XVI-XVII secolo. Essa riproduce lo stemma "di rosso alla salamandra d'argento, coronata d'oro, su un fuoco ardente dello stesso, al capo di Francia". La salamandra sul fuoco ardente sarebbe stata donata alla città da Francesco I, che l'aveva scelta come proprio blasone nel XVI secolo. Il capo con i tre gigli fu aggiunto più tardi. Infine, nel 1926, uno dei gigli del capo fu sostituito dal leone del Belgio in ricordo del soggiorno in esilio alle Havre del governo belga durante la prima guerra mondiale. Sono in uso anche drappi con i soli colori della città, azzurro e rosso, posti sia in orizzontale che in verticale.

Bibliografia - Neptunia, 63, 1961 - Internet (sito della città, wiki, ecc.)
> Francia >                                    > indice città >


ANGERS




Bandiera di Angers città sulla Loira, culla degli Angiò, dinastia cadetta dei Capeto, i cui esponenti salirono sui troni di molti paesi europei. Drappo rosso-blu con lo stemma al centro, ma anche armeggiato. Il blasone, "di rosso alla chiave d'argento posta in palo, al capo d'azzurro caricato di due gigli d'oro" fu concesso alla città nel 1475 dal re Luigi XII; tale privilegio è rappresentato dai due gigli d'oro, mentre la chiave allude alla città, antica piazzaforte considerata la "chiave" della Francia. Nel corso dei secoli i gigli furono spesso tolti o sostituiti con altri simboli in dipendenza delle vicende storiche; nel 1870 sono stati ripristinati in via definitiva.

Bibliografia - Internet (sito della città e altri) - Dizionario enciclop. Larousse
> Francia >                                    > indice città >


NANTES
Naoned




Bandiera della città di Nantes, porto sull'estuario della Loira e antica capitale della Bretagna storica, oggi capoluogo della regione dei Paesi della Loira. Il drappo ermellinato, inquartato dalla croce nera bretone è in uso dal secolo XVI; in ciascun quarto un numero variabile da una a cinque moscature. Nel corso del XVIII secolo, una croce bianca si sovrappone a quella nera, formando la cosiddetta "croce vuota".






Verso la fine del XX secolo la bandiera di Nantes appare modificata con l'aggiunta nel primo quarto di una nave d'oro con velatura ermellinata, in campo rosso su un mare verde. Si osservano bandiere sia con la croce nera piena, sia con la croce "vuota". La figura del primo quarto è tratta dallo stemma della città. Sigilli risalenti al secolo XIV mostrano una imbarcazione con a bordo il duca di Bretagna; nel 1514 tale sigillo si evolve in uno scudo di rosso al veliero d'oro con il capo ermellinato di Bretagna. La bandiera civica di Nantes non è regolamentata, perciò esiste in diverse varianti nel disegno della nave e nella forma delle moscature.

Bibliografia - Neptunia, 65, 1962 - Internet - P. Rault, Les drapeaux bretons des origines à nos jours, 2006
> Francia >                                    > indice città >



RENNES
Roazhon




Rennes, nel suo periodo d'oro, fu residenza del duca di Bretagna e sede del parlamento bretone. Esistono due differenti modelli di bandiera civica, ambedue derivati dallo stemma, palato d'argento e di nero al capo ermellinato di Bretagna con cinque moscature. Il primo modello consiste in un drappo ermellinato, che è la bandiera antica della Bretagna, caricato del suddetto stemma. D'uso più frequente la bandiera armeggiata; esemplari simili risalgono al XVI secolo. I simboli di Rennes hanno ispirato Morvan Marchal che nel 1923 creò la bandiera della Bretagna.

Bibliografia - P. Rault, Les drapeaux bretons des origines à nos jours, 2006 - D. Kervella, M. Bodlore-Penlaez, Guide des drapeaux bretons et celtes, 2008

> Francia >                                    > indice città >