BREMA
© Roberto Breschi
Sommario. Brema, città anseatica dal 1358, ottenne il pieno godimento delle libertà comunali nel 1646 e restò stato sovrano fino al 1871. Oggi costituisce un Land federale e comprende due comuni Brema e il suo porto Bremerhaven non confinanti tra loro.


Città Libera ed Anseatica di Brema,
 Freie und Hanse Stadt Bremen
, 1692-1933 e dal 1952 (1945)


Bandiera mercantile comparsa per la prima volta in questa forma (Speckflagge) nel 1692. Sostituita il 1° luglio 1867 da quella della Confederazione, restò cone bandiera della città. Dopo il 1918 sopravvisse come bandiera popolare del Land. Soppressa dal governo nazista il 7 agosto 1933, fu ripresa nel 1945 e riadottata ufficialmente nel 1952. È anche la bandiera della municipalità di Brema. Proporzioni 2/3.


Città Libera ed Anseatica di Brema,
Freie und Hanse Stadt Bremen
, 1891 (1692)-1933 e dal 1952
 





Bandiera di stato, fissata ufficialmente il 15/17 novembre 1891, ma di ben più antica data e frutto di lunga evoluzione. Dopo il 1918 è stata utilizzata come bandiera di stato del Land repubblicano. Soppressa sotto il nazismo, fu riadottata ufficialmente il 19 settembre 1952. Rispetto all'insegna mercantile, questa Speckflagge ha 12 strisce, 8 delle quali occupate da un pannello con le grandi armi dello stato. Proporzioni 2/3. La figura dominante dello stemma, lo scudo rosso con la chiave d'argento, simbolo dell'apostolo Pietro patrono della città, è nota almeno dal 1366. I colori dello scudo sono gli stessi della bandiera, e da essa furono tratti (non viceversa). Nella forma completa, lo stemma figurava soltanto sulla bandiera di stato. Una variante semplificata di questa bandiera ha otto strisce e porta il semplice scudo di rosso alla chiave gotica d'argento, con il solo ornamento della corona. Prevista per essere impiegata in alternativa alla versione con le grandi armi, in casi particolari ne è consentita l'esposizione anche ai privati cittadini.


Città Libera ed Anseatica di Brema,
Freie und Hanse Stadt Bremen
, 1891-1895 e dal 1952






Bandiere di stato in mare adottate nel 1891. Differivano dalle due precedenti per la presenza di un'àncora azzurra posta in un piccolo cantone esteso rispettivamente su otto e sei scacchi. Abolite il 27 gennaio 1895 e sostituite con le bandiere di servizio di tipo tedesco (v. più sotto).


dal 1952

Il primo tipo è stato ripreso, per i servizi marittimi del Land con decreto del 19 settembre 1952. La sola differenza rispetto al modello del 1891 è il cantone con l'àncora più piccolo, che ora occupa solo sei scacchi. (v. indice Stati federali).



Città Libera ed Anseatica di Brema,
Freie und Hanse Stadt Bremen
, 1895-1935



1895-1921


1921-1926


1926-1933


1933-1935
Bandiera di stato in mare alzata dalle navi dei servizi governativi e sugli edifici statali di competenza, adottata il 27 gennaio 1895. Scomparsa nel 1918, fu ripresa l'11 novembre 1921 nella forma repubblicana, con lo stemma nazionale al centro e quello particolare della città-stato nel cantone, quest'ultimo ridisegnato nel 1926. Come nel caso di altri stati tedeschi, nel 1933 lo scudo centrale fu sostituito da un disco bianco con l'aquila. Quest'ultima versione era peraltro già in uso dal 5 maggio 1926 per le navi di Brema dirette all'estero. Abolita il 31 ottobre 1935.


> GERMANIA
> ANTICHI STATI TEDESCHI (Indice)

Bibliografia
Archivio CISV, scheda 15/23

    > Indice città >             > Indice Europa >              >> Indice generale >>