RIO GRANDE DO NORTE
© Roberto Breschi
Sommario. Verso la fine del XVI secolo i portoghesi si istallarono nella regione corrispondente all'attuale stato del Rio Grande do Norte, cacciandone i mercanti di legname francesi. Gli olandesi la occuparono dal 1633 al 1654. Unito al Pernambuco nel 1701, il Rio Grande  tornò provincia a sé stante nel 1822 e nel 1889 diventò stato federato.


Estado do Rio Grande do Norte, dal 1957




Bandiera di stato adottata il 3 dicembre 1957. Proporzioni 2/3. Colori nazionali brasiliani. Al centro lo stemma, contenuto in un grande scudo giallo. Esso mostra un paesaggio marino o lacustre con una imbarcazione tradizionale (jangada).con pescatori a bordo (il paese è ricco di laghi e la sua economia si basa sulla pesca e sulle saline); in capo, due fiori di campo con al centro due capolini di cotone. Lo scudo è cimato dalla stella dello stato ed è ornato da piante tipiche: una palma da cocco e l'albero della cera carnauba collegate alla base da canne da zucchero. Lo stemma fu adottato il 1° luglio 1909 e la versione attuale, pur rimodernata nel disegno, non si discosta nell'essenza dall'originale.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Natal

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Archivio personale - Archivio CISV, schedario generale







CEARÁ
© Roberto Breschi
Sommario. La penetrazione europea nel Ceará incontrò serie difficoltà per la resistenza dei nativi. Portoghesi e olandesi (1637-1649) si alternarono. Il territorio restò ai primi come parte dello stato di Maranhão e Grão-Pará e poi del Pernambuco. Nel 1799 ottenne l'autonomia amministrativa e nel 1889 diventò stato federato.


Estado de Ceará, 1922-1937 e dal 1947



modello 1967


modello 2005


Nata come alterazione per uso locale della bandiera nazionale brasiliana, fu resa ufficiale come bandiera dello stato il 25 agosto 1922. Abolita dalla costituzione del 10 novembre 1937, fu ripristinata il 23 giugno 1947. Il 31 agosto 1967 ne furono definite le caratteristiche; infatti la descrizione originale, piuttosto sommaria, aveva prodotto alcune varianti. Con decreto del 2 maggio 2005 sono state introdotte alcune modifiche: lo stemma appare più piccolo sulla bandiera, è più stilizzato, ha una cornice bianca e reca un minor numero di stelle (34 contro 49), che sono bianche anziché gialle. Proporzioni 7/10. Lo stemma - la cui versione originale risale al 22 settembre 1897 - è sormontato da una rocca, simbolo di Fortaleza, la capitale; nell’ovale è raffigurata la punta di Macuripe con il faro.
 


ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Fortaleza

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
C. Ribeiro, Brazões e bandeiras do Brasil, 1933 - Flag Bull., XIV:2, 1975 - Sito ufficiale dello stato di Ceará







MARANHÃO
© Roberto Breschi
Sommario. A cavallo dei secoli XVI e XVII il Maranhão era una colonia francese (Francia Equinoziale). Nel 1615, i portoghesi, sostituirono i francesi e istituirono lo Stato del Maranhão e del Grão-Pará. Successivamente il territorio venne ridimensionato con la creazione di altri distretti. Con l’indipendenza del Brasile il Maranhão si unì all’impero con un anno di ritardo (1823) per la resistenza delle truppe lealiste. Con l’avvento della repubblica diventò uno stato federato.


Estado de Maranhão, 1889-1937 e dal 1945


Bandiera di stato approvata il 21 dicembre 1889, abolita il 27 novembre 1937, alzata di nuovo il 29 ottobre 1945 e confermata ufficialmente il 19 novembre 1971. Proporzioni 2/3. Ideata dal poeta locale Joaquin de Sousa Andrade. La stella simboleggia lo stato. Le strisce rappresentano, anche proporzionalmente (4:3:2), la composizione della popolazione: gli abitanti di origine portoghese (bianco), gli amerindi (rosso) e i discendenti degli schiavi africani (nero).



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale São Luis

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
C. Ribeiro, Brazões e bandeiras do Brasil, 1933 - Flag Bull., XVII:4, 1978 - Archivio CISV, schedario generale - Opere a carattere generale







TOCANTINS
© Roberto Breschi
Sommario. Le stato del Tocantins, attraversato dal fiume omonimo, è fra quelli di più recente costituzione. Fu infatti staccato dal Goiás in base all'atto costitutivo del 5 ottobre 1988, con effetto dal 1° gennaio successivo.


Estado do Tocantins, dal 1989


Bandiera di stato adottata ufficialmente il 17 novembre 1989. Proporzioni 7/10. La striscia azzurra e quella gialla rappresentano le acque e il suolo del paese. Il Tocantins è la terra dove il sole, inteso come speranza nel futuro, deve sorgere per tutti: l'astro è posto al centro del drappo, in campo bianco, segno di pace.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Palmas

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Embl. et pavillons, 27, 1991







PARÁ
© Roberto Breschi
Sommario. Il Pará, grande stato del nord del Brasile, che comprende il bacino inferiore e l’estuario del Rio delle Amazzoni, fu nei secoli XVI e XVII meta di incursioni inglesi, olandesi e francesi, ma alla fine si consolidò la presenza portoghese. Fu anche teatro di movimenti indipendentisti (Cabanagem, 1835). Stato federato fin dal 1889.


Estado do Pará, 1889-1937 e dal 1946



Bandiera di stato alzata per la prima volta il 17 novembre 1889, ufficiale dal 10 aprile successivo. Sempre in vigore fino a oggi, escluso il periodo 1937-46, durante il quale tutti i simboli locali erano considerati illegali. Proporzioni 7/10. Colori probabilmente collegati all’influenza olandese e francese nella regione. La stella rappresenta lo stato ed è individuabile sulla bandiera nazionale brasiliana come la Spica, nella costellazione della Vergine), l’unica sopra la scritta: infatti all'epoca dell'avvento della repubblica, il Pará era lo stato la cui capitale (Belém) era la più settentrionale del Brasile .



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Belém

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Archivio personale - Opere a carattere generale







AMAPÁ
© Roberto Breschi
Sommario. Alla fine del secolo XIX, la regione dell'Amapá fu al centro di dispute territoriali tra Francia e Brasile (v. Cunani). Già compreso nel Pará, ne fu staccato come territorio federale nel 1943. Con la costituzione del 5 ottobre 1988 fu elevato a stato.


Territorio de Amapá, 1984-1988 - Estado de Amapá, dal 1988


Bandiera decretata il 23 maggio 1984 e confermata il 5 ottobre 1988 allorché il territorio fu elevato al rango di stato. Proporzioni 7/10. Colori nazionali brasiliani. L’emblema vicino al battente riproduce la planimetria del forte di São José de Macapá, la capitale, progettato dal famoso architetto militare francese Vauban.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Macapá

> CUNANI
> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Flagmaster, 46, 1984 - Vexillinfo, 61, 1985 - Archivio pers. (da L. Philippe)







RORAIMA
© Roberto Breschi
Sommario. A partire dal XVI secolo, il territorio dell'attuale stato del Roraima, fu a lungo conteso dalle potenze europee (Olanda, Inghilterra, Portogallo e Spagna) e, ancora agli inizi del XX secolo, fu teatro di dispute territoriali tra Brasile e Regno Unito. Nel 1943 fu staccato dall'Amazonas e costituito in territorio federale col nome di Rio Branco, cambiato in Roraima il 13 dicembre 1962. Il 5 ottobre 1988 fu elevato a stato.


Estado de Roraima, dal 1991



Bandiera di stato ufficiale dal 1991, alla fine del periodo transitorio del passaggio da territorio a stato (5 ottobre 1988-31 dicembre 1990. Proporzioni 7/10. I colori sono quelli brasiliani con in più il rosso della sottile striscia che rappresenta l’equatore (da cui il paese, il più settentrionale del Brasile, situato tra il Venezuela e la Guyana, è attraversato nella parte meridionale). La grande stella simboleggia lo stato.


ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Boa Vista

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Flagmaster, 72, 1992 - Embl. et pavillons, 33, 1992







AMAZONAS
© Roberto Breschi
Sommario. L’Amazonas, la terra delle fitte foreste pluviali, comprendente l’alto e medio bacino del Rio delle Amazzoni, si configurò nel 1850 come provincia autonoma e nel 1889 fu il più esteso tra gli stati originari della repubblica.


Estado de Amazonas, 1897-1937, 1946-1970 e dal 1982



Bandiera di stato adottata il 4 agosto 1897, abolita nel 1937 e ripristinata nel 1946. Il 7 settembre 1970 fu modificata nel numero delle stelle, ma il 14 gennaio 1982 fu ripreso il disegno originale. Proporzioni 7/10. Le strisce ricordano i grandi fiumi che attraversano il paese (Rio delle Amazzoni, Rio Negro). Le 25 stelle del cantone corrispondono alle municipalità esistenti nel 1897; la stella più grande rappresenta Manaus, la capitale.


Estado de Amazonas, 1970-1982


Bandiera di stato adottata ufficialmente il 7 settembre 1970 e abolita il 14 gennaio 1982. Nel 1970, si decise di assecondare la consuetudine non ufficiale di aggiungere stelle al cantone con l'aumentare delle municipalità, portando le stelle a 44. Il provvedimento si rivelò poco pratico per il frequente formarsi di nuove municipalità e nel 1982 si tornò al modello originario, sul quale le stelle sono fissate in 25 e corrispondono ai comuni esistenti nel 1897.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Manaus

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., IX:4, 1970 - Archivio personale







ACRE
© Roberto Breschi
Sommario. Ricco di piantagioni di gomma, l’Acre, alla fine del XIX secolo apparteneva formalmente alla Bolivia, ma era abitato da coloni brasiliani che miravano all’annessione al Brasile. Non sentendosi appoggiati dalla madrepatria essi, guidati dallo spagnolo Gálvez, proclamarono nel 1899 la repubblica indipendente. Il nuovo stato ebbe vita travagliata finché il 17 novembre 1903  il Brasile ottenne l’Acre in cambio di aiuti economici e concessioni territoriali alla Bolivia. Costituito in territorio federale, diventò uno stato nel 1962.


Repubblica Indipendente dell'Acre, República Independente do Acre, 1899-1903
Territorio do Acre, 1921-1937



Bandiera nazionale e di stato, adottata il 15 luglio 1899, all’indomani della proclamazione della repubblica indipendente, in uso fino al 17 novembre 1903 (trattato di Petropolis, che assegnò definitivamente l’Acre al Brasile). Ripristinata ufficialmente come bandiera del territorio il 15 marzo 1921 e abolita, come tutti i simboli locali, dalla costituzione del 10 novembre 1937. Proporzioni 11/20. Il giallo e il verde erano colori brasiliani. La stella era il simbolo dell’indipendenza. Non ci sono prove che, come talvolta si afferma, nei primi anni della repubblica la bandiera non avesse la stella e apparisse capovolta.


Estado do Acre, dal 1963


Bandiera del nuovo stato federato adottata il primo marzo 1963. La bandiera della vecchia repubblica indipendente del 1899 era riconfermata. Cambiavano solo le proporzioni, rese uguali a quelle della bandiera brasiliana (7/10).



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Rio Branco

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., IX:1, 1970 - Archivio personale







RONDÔNIA
© Roberto Breschi
Sommario. L'attuale stato di Rondônia era compreso nel Mato Grosso (in parte anche nell'Amazonas), da cui fu staccato nel 1943 per formare il territorio federale del Guaporé, ribattezzato Rondônia nel 1956 in onore dell'esploratore Da Silva Rondon. Fu elevato a stato nel 1981.


Estado de Rondônia, dal 1981



Bandiera di stato adottata il 22 dicembre 1981 alla vigilia dell’elevazione a stato dell’omonimo territorio. Proporzioni 7/10. La stella centrale simboleggia lo stato; colori nazionali brasiliani con attribuzioni naturalistiche: la foresta amazzonica, il cielo, le risorse naturali.


ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale Porto Velho

> STATI BRASILIANI (Indice)

Bibliografia
Vexillinfo, 35, 1983