ODESSA
Odesa


1999-2011


dal 2011
La bandiera di Odessa, principale porto ucraino e importante centro turistico, fu approvata nel giugno 1999 come un tricolore quadrato rosso-bianco-giallo con le strisce separate da due filetti blu e lo stemma al centro. In realtà entrò in uso di proporzioni 1/2 e senza i filetti blu. Lo stemma, approvato contestualmente, mostrava un'àncora a ombrello o "grappino" (v. anche l'oblast di Odessa), comunemente usata dai natanti portuali, d'argento in uno scudo rosso con sottile bordo blu. Il 29 aprile 2011 fu definitivamente approvata una versione modificata nelle proporzioni (2/3) e nelle caratteristiche dello stemma, ora bordato d'oro, con cornice e sormontato da una stella e dalla corona murale di città.


> Ucraina >                                    > indice città >


MYKOLAÏV




Bandiera di Mykolaïv, porto sull'estuario del Bug, adottata il 2 luglio 1999. Drappo in proporzioni 2/3, bianco, attraversato da due strisce ondulate azzurre, recante al centro lo stemma civico. Approvato nel settembre 1997, lo stemma è quasi uguale quello del periodo zarista adottato nel 1883: allora recava in più nel quartier franco le armi della provincia di Cherso di cui faceva parte. Le strisce ondulate sulla bandiera, l'imbarcazione sullo stemma e le due ancore accollate allo scudo alludono alla cantieristica navale, per la quale la città è famosa fin dalla sua fondazione. Completano lo stemma la mitria e i pastorali di San Nicola, presenti anche sulla bandiera dell'oblast di Mykolaïv.


> Ucraina >                                    > indice città >


HERSON
Cherso




Bandiera di Herson (Cherso), porto alla foce del Nipro. Le strisce azzurre rappresentano i tre rami nei quali il Nipro si divide prima di gettarsi nel mar Nero. Lo stemma della città, adottato nell'ottobre 1995, è stato modificato con l'aggiunta degli ornamenti accessori nel 2005; in questa forma appare al centro della bandiera che, pertanto, è entrata in uso non prima di tale anno. Sullo scudo è raffigurata la porta della città e due ancore di diverso tipo in decusse, simboleggianti la fiorente industria delle costruzioni navali. 1778 è l'anno di fondazione della città.


> Ucraina >                                    > indice città >






CRIMEA - Città principali

© Roberto Breschi

SINFEROPOLI
Simferopol, Aqmescit


La bandiera di Sinferopoli, capitale della Repubblica Autonoma di Crimea, corrisponde a quella nazionale, con le strisce verticali anziché orizzontali, e reca al centro lo stemma della città limitato allo scudo. Stemma e bandiera furono adottati il 14 dicembre 2006. Lo scudo mostra in campo azzurro un'ape d'oro, simbolo di ricchezza (il miele è un rinomato prodotto della regione) e una coppa d'oro in campo rosso, prezioso reperto di arte scita, che allude all'importante sito archeologico locale. I due campi sono divisi da una striscia ondulata d'argento, che rappresenta il fiume Salhir che bagna la città.


> Ucraina >                       > Crimea >                          > indice città >


SEBASTOPOLI
Sevastopol, Aqyar




Bandiera della municipalità di Sebastopoli - città a statuto speciale nella Crimea meridionale, che ha assorbito anche le città un tempo separate di Balaklava e Inkerman - approvata il 21 aprile 2000. Proporzioni 2/3. Drappo rosso con lo stemma civico al centro limitato al solo scudo: diviso in banda, vi è rappresentato al naturale in campo azzurro il monumento in onore delle navi russe affondate per difendere la città (1855), eretto nel 1905 su uno scoglio artificiale davanti al porto. In campo argento, la Stella d'Oro, decorazione di Città Eroica, assegnata a Sebastopoli nel 1965. Sulla linea di divisione un ramoscello della pace d'oro.


> Ucraina >                     > Crimea >                     > indice città >