TAHITI
© Roberto Breschi
Sommario. Tahiti, nel gruppo delle isole del Vento nell'arcipelago della Società, è l’isola principale della Polinesia francese. Fu scoperta da Wallis nel 1767 ed esplorata da Cook. I missionari aprirono in seguito la strada ai francesi che in due riprese (1843 e 1847) riuscirono a imporre il loro protettorato alla regina Pomaré IV di Tahiti. Nel 1880 la regina Pomaré V cedette il regno alla Francia.


Regno di Tahiti, 1822-1829



Bandiera di stato, adottata il 26 agosto 1822 e sostituita nel 1829. Il rosso e il bianco erano - e sono - colori prettamente polinesiani; in particolare il rosso è considerato sacro. La stella bianca con numero dispari di punte (di solito sette, ma anche cinque e nove), era simbolo di dignità e indipendenza.


Regno di Tahiti, 1829-1842



Bandiera di stato adottata il 17 marzo 1829 e durata fino al settembre 1842 allorché l’assemblea tahitiana dovette accettare il protettorato francese. Proporzioni 2/3; come bandiera reale, aveva strisce disuguali (vedi). Nel 1829 la regina Pomaré IV, su suggerimento di un marinaio inglese, il capitano J. Law, comandante della nave Satellite, adottò una nuova bandiera nei colori polinesiani, a strisce orizzontali rossa, bianca e rossa, che avrebbe avuto un lungo futuro. Dopo il 1880 continuò ad essere usata ufficiosamente nella colonia dell’Oceana Francese.


Regno di Tahiti, Royaume de Tahiti, 1842-1880



1842-c. 1845


c. 1845-1880
Bandiera nazionale, di stato e mercantile, adottata l’11 settembre 1842, due giorni dopo la ratifica del protettorato francese; il 29 giugno 1880, allorché la regina Pomaré V cedette il regno alla Francia, la bandiera fu sostituita dal tricolore, ma già dal 5 agosto 1847 era ridotta al solo impiego civile. Proporzioni 2/3. Nei primi anni, ma non dopo il 18 gennaio 1845, la striscia centrale appariva doppia delle altre.


Tahiti, dal 1984



Bandiera già in uso come simbolo territoriale polinesiano dal 1975 e restata bandiera particolare di Tahiti a partire dal 1984, allorché la Polinesia adottò una bandiera proprio con l'emblema al centro. Proporzioni 2/3 con la striscia bianca doppia di quelle rosse.



ALTRE BANDIERE

Stendardi reali

>
REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., III:2, 1963/64 e 114, 1985 - Archivio CISV, scheda 176


> Indice Oceania >              >> Indice generale >>





SOTTOVENTO
© Roberto Breschi
Sommario. Prima della colonizzazione francese il gruppo di isole, tutte relativamente vicine, a ovest di Tahiti era formato da tre regni indigeni, Huahine, Raiatea e Bora-Bora, che era il più impoprtante. In certi periodi i regni si unirono in federazione.


Isole Sottovento, Îles Sous-le-Vent, dal ?


 
Bandiera locale ufficiosa in uso da data imprecisata (2003?). Proporzioni 2/3. I colori e anche il disegno a strisce orizzontali richiamano i vessilli degli antichi regni locali. Le strisce sono sette in tutto, in rappresentanza delle sette municipalità in cui è diviso il gruppo insulare.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Franciae Vexilla, 41, 2006







BORA BORA
© Roberto Breschi
Sommario. Bora Bora (per un certo periodo federata con altre isole minori) costituì uno dei tre regni in cui erano suddivise le isole Sottovento. A differenza di Tahiti non subì il protettorato francese, tuttavia non poté evitare nel 1888 la forzarta annessione all'Oceania francese


Regno di Bora Bora, Federazione delle Isole Sottovento,
Royaume de Bora-Bora, Fédération des Íles sous le Vent
, 1820-1845






Bandiera federale, in uso nel periodo 1820-1845, durante il quale il regno di Bora Bora formava una federazione con altre isole minori delle Sottovento. Le cinque stelle rappresentavano Bora Bora e gli altri atolli Tupai, Toopua, Maupiti e il più lontano Mopelia (o Maupihaa). Secondo alcune descrizioni le stelle non erano allineate in fascia bensì una in centro e quattro nei cantoni del drappo.


Regno di Bora Bora, Royaume de Bora-Bora, 1847-1888



Bandiera del regno indipendente compreso nell’arcipelago delle isole Sottovento, adottata nel 1847 e abolita nel 1888 con l’annessione alla Francia. Colori polinesiani.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Siebmacher's Flaggenbuch, I,6, 1878 - Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/3







HUAHINE
© Roberto Breschi
Sommario. Altro regno indipendente delle isole Sottovento, Huahine seguì le sorti di Bora Bora e fu annesso forzatamente ai possedimenti coloniali francesi d'Oceania solo nel 1888.


Regno di Huahine, Royaume de Huahine, 1847-1888



Bandiera del regno indipendente a sud est di Bora Bora, adottata nel 1847 e durata fino alla definitiva incorporazione nella colonia dell’Oceania Francese, nel 1888. I colori polinesiani erano in combinazione inversa rispetto alla bandiera di Tahiti.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Siebmacher's Flaggenbuch, I,6, 1878 - Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/3







RAIATEA
© Roberto Breschi
Sommario. Il regno di Raiatea, nelle isole Sottovento, antico centro religioso e culturale della Polinesia, si mantenne totalmente indipendente fino al 1880, allorche diventò protettorato francese. Nel 1888, come gli altri due regni delle Sottovento, fu annesso all'Oceania francese.


Regno di Raiatea, Royaume de Raïatea, 1880-1888



1977-1992


1977-1992
Bandiera del regno indipendente, nell’arcipelago delle isole Sottovento, adottata nel 1847. Quando nel 1880 il regno dovette accettare il protettorato della Francia, fu aggiunto il tricolore francese nel cantone. Fu abolita nel 1889, con l’incorporazione nella colonia dell’Oceania Francese. Aveva i colori invertiti rispetto alla bandiera del vicino regno di Bora Bora.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Siebmacher's Flaggenbuch, I,6, 1878 - Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/3