TOLOSA
Toulouse




Bandiera della città di Tolosa, centro culturale della Francia sud-occidentale, in uso da epoca imprecisata. Due le versioni. La prima, rossa e azzurra, reca al centro lo stemma cittadino da cui trae i colori. Lo scudo, di rosso con capo di Francia, mostra l'agnello pasquale con accollata la croce pomata di Tolosa, tra due famosi monumenti, il castello Narbonese e la basilica di San Saturnino, ambedue risalenti al XII secolo, simboli delle autorità civile e religiosa rispettivamente. La croce di Tolosa, o croce occitana o di Linguadoca, ha origine oscura, forse riproduce le forme di un antico reliquiario contenente un frammento della Vera Croce. Tutte le figure dello stemma si trovano già in un documento del 1211. La seconda versione è una bandiera armeggiata, con il capo dello stemma riprodotto lungo l'inferitura.

Bibliografia - Emblèmes et pavillons, 12, 1987 e 13, 1988 - Internet - Archivio personale 
> Francia >                                    > indice città >



SAINT-ÉTIENNE


Bandiera (non ufficiale) di Saint-Étienne, poco più di 50 chilometri a sud-ovest di Lione; armeggiata, riproduce lo stemma della città, adottato dal consiglio comunale il 22 dicembre 1961. Esso mostra in campo azzurro due rami di palma d'oro posti in decusse, accompagnati da tre croci pomate d'argento e sormontati da corona reale aperta d'oro. L'origine è alquanto incerta; nella sua storia la città ebbe stemmi diversi e solo all'inizio del XIX secolo cominciò ad affermarsi la configurazione attuale. I rami di palma e le tre croci ricordano il santo patrono Stefano protomartire cha ha dato il nome alla città; in particolare i "pomi" delle croci sono assimilabili alle pietre del martirio per lapidazione del santo.

Bibliografia - Appunti personali - Internet, siti vari

> Francia >                                    > indice città >



GRENOBLE




Bandiera della città di Grenoble, situata al centro dell'arco alpino di competenza francese non lontano dal confine con l'Italia. Il rosso e il giallo sono tratti dallo stemma, d'oro alle tre rose di rosso, noto dal 1696 (armoriale Hozier) ma certamente più antico e ufficialmente riconosciuto dal consiglio comunale nel 1947. Controverso il significato delle tre rose; Secondo l'ipotesi più accreditata (L. Philippe) rappresenterebbero san Vincenzo, sant'Andrea e san Giovanni Battista, patroni rispettivamente della diocesi, dei Delfini di Francia e della città. La bandiera con i soli colori è conosciuta da secoli; oggi si usa sovente anche con le armi al centro del drappo.

Bibliografia - Emblèmes et pavillons, 4, 1985 - Internet

> Francia >                                    > indice città >



NIZZA
Nice




Bandiera della città di Nizza, armeggiata, nota dal 1431, ma citata (e non descritta) già nel 1326. Un tempo era la bandiera della contea, oggi è quella municipale. L'aquila rossa, di origini incerte, posa su tre monti, che forse rappresentano i tre colli (monte Albano, monte Grosso e monte Calvo) intorno alla città, sorgenti dalle onde del mare. Molto diffusa di recente anche una bandiera bianca con stemma al centro completo di corona comitale, fronde e cartiglio col nome latino Nicæa Civitas; il disegno è variabile e, di solito, piuttosto approssimato.

Bibliografia - Neptunia, 61, 1961 - Archivio personale

> Francia >                                    > indice città >