ASSIA
© Roberto Breschi
Sommario. L’Assia-Darmstadt o Assia Granducale, dalla quale si era separata nel XVI secolo l’Assia-Kassel, divenne granducato nel 1806. Tradizionalmente fedele agli Asburgo, fu costretta ad aderire alla Confederazione nel 1866 e al Reich nel 1871. L’Assia-Kassel, o Assia Elettorale, seguì un’evoluzione autonoma e finì per essere annessa alla Prussia nel 1866. Analoghe le vicende dell’Assia-Homburg, che si era separata nel 1622. Il bianco e il rosso erano i colori di tutte le Assie.


Assia Granducale, Granducato d'Assia-Darmstadt,
Großherzogtum Hessen-Darmstadt
, fino al 1918


Bandiera nazionale - propriamente "del paese" - fino al 1918. Dopo la fine dell'impero fu ripresa come bandiera del Land repubblicano (1923). Il bianco e il rosso erano i colori usati in Assia già dal XV secolo; l’azzurro, che era stato aggiunto nel secolo XVIII, fu presto abolito (1791) perché considerato troppo rivoluzionario. Non è nota l’epoca in cui i colori passarono sulla bandiera.


Assia Granducale, Granducato d'Assia-Darmstadt,
Großherzogtum Hessen-Darmstadt
, 1839-1903



Bandiera di stato e mercantile, istituita ufficialmente il 16 marzo 1839, in ottemperanza all’atto di navigazione del Reno, che obbligava gli stati rivieraschi a predisporre una bandiera. Modificata nel 1903. Sulla striscia centrale, larga il doppio delle altre, campeggiava lo scudo azzurro con leone fasciato d’argento e rosso di dieci pezzi, arma antica, forse quanto l’araldica stessa, in origine appartenente ai langravi di Turingia. Esso figura ancor oggi, con poche modifiche, sulle bandiere dei Länder d'Assia e di Turingia.


Assia Granducale, Granducato d'Assia-Darmstadt,
Großherzogtum Hessen-Darmstadt
, 1903-1918



Bandiera di stato e mercantile per la navigazione sul Reno, introdotta nel 1903 e durata fino al 1918. Rispetto alla bandiera precedente, il disegno dello scudo appare modificato e sono aggiunte quattro corone d'oro nei cantoni.


Assia Elettorale, Principato Elettorale d'Assia-Kassel,
Kurfürstentum Hessen-Kassel
, 1790-1866
Langraviato d'Assia-Homburg, Landgrafschaft Hessen-Homburg, fino al 1866



Bandiera del principato elettorale (Assia-Kassel), durata fino all'annessione alla Prussia nel 1866. Kassel addottò il bianco-rosso d'Assia ancor prima di Darmstadt e Homburg. Il langraviato di Homburg aveva sull'arma (castello d'argento in campo rosso) gli stessi colori d'Assia; essi passarono sulla coccarda e sulla bandiera in epoca imprecisata. Con l'annessione alla Prussia (1866) la bandiera scomparve.


Assia Elettorale, Principato Elettorale d'Assia-Kassel,
Kurfürstentum Hessen-Kassel
, c. 1840-1866


Bandiera del principato elettorale, diffusa a partire dagli anni intorno al 1840. Era la variante con le strisce raddoppiate del bicolore bianco-rosso.


Stato dell'Assia, Bundesland Hessen, 1923-1933 e dal 1948



Bandiera del Land. Il 5 luglio 1923 fu ufficialmente confermato il bicolore rosso su bianco che era stato fino al 1918 quello del granducato. Unica differenza le proporzioni del drappo, più allungate (3/5, talora anche 1/2) rispetto ai 4/5 tradizionali. Abolita nel 1933 con l'avvento del nazismo, la bandiera fu ripresa il 4 agosto 1948 anche come insegna mercantile ed è tuttora in uso.


Stato dell'Assia, Volksstaat Hessen, 1923-1933



Bandiera mercantile adottata il 5 luglio 1923 e abolita nel 1933 con l'avvento del nazismo. Proporzioni 3/5 (talvolta 1/2) con strisce di uguale altezza.


Stato dell'Assia, Bundesland Hessen, 1923-1933 e dal 1945



1923-1933 e 1945-1946
Bandiera di stato per i servizi governativi. Per tale impiego, il 5 luglio 1923, quando entrarono in uso ufficiale le bandiere del Land, fu essenzialmente ripresa la bandiera di stato e mercantile del granducato, privata delle corone. Il leone dello stemma, modificato nel 1920, non impugnava più la spada ed era senza corona. Abolita nel 1933, fu ripresa per un breve periodo (1945-46) dopo la seconda guerra mondiale, quando l'Assia si trovò sotto l'amministrazione americana, temporaneamente ingrandita come territorio (era detta "Grande Assia").


dal 1948

Il 4 agosto 1948 lo stemma di stato subì alcune modifiche, riprendendo in chiave moderna una forma più antica. Contestualmente fu adottata la nuova bandiera per i servizi di stato (le modalità di impiego furono definite il 26 novembre 1949) che è tuttora in uso. Consiste nel bicolore nazionale e mercantile del Land con al centro  lo stemma completo di corona. Proporzioni 3/5. (v. indice Stati federali)



ALTRE BANDIERE

Bandiere granducali

>
ISENBURG

> GERMANIA
> ANTICHI STATI TEDESCHI (Indice)
Bibliografia
Archivio CISV, scheda 15/92, 15/97 e 15/98

> Indice Europa >              >> Indice generale >>





ISENBURG
© Roberto Breschi
Sommario. Antica contea (sec. X) e principato dal 1744, lo stato degli Isemburg fu riordinato nel 1806 riunendo vari rami della casata e subito compreso nella Confederazione del Reno. Nel 1813 passò sotto un governo provvisorio e nel 1815 fu unito all'Assia.


Principato di Isenburg, Fürstentum Isenburg, 1806-1813

Si può arguire - però senza documentazione diretta - che la bandiera del principato fosse tratta dallo stemma, d'argento a due fasce di nero. Nero e argento erano anche i cordoncini dei sigilli e le dragone degli ufficiali. In contrasto, le coccarde, dismesse quelle francesi, furono gialle e azzurre.


> GERMANIA
> ANTICHI STATI TEDESCHI (Indice)
Bibliografia
Archivio CISV, scheda 15/153