BURIAZIA
© Roberto Breschi
Sommario. La Buriazia, o Repubblica dei Buriati, popolo di razza mongola, è situata al centro dell’Asia, a est del lago Bajkal ai confini con la Mongolia. Nel 1917 il cosiddetto Lama Bianco vi fondò uno stato teocratico appoggiato dai giapponesi. Già compresa nella repubblica dell’Estremo Oriente, fu costituita nel 1923, come Repubblica ASS Burato-Mongola, nome che mantenne fino al 1958, quando perse l’appellativo “Mongola”.


Buryat Uls, 1918-1920



Probabile bandiera nazionale in uso all'inizio del 1918 e durata fino al gennaio 1920, poco prima del sopraggiungere dei bolscevichi. L’azzurro era il colore dei mongoli, il bianco bianco era probabilmente in relazione al potere religioso del Lama bianco e il giallo carico rappresentava il buddismo.


Repubblica Autonoma Socialista Sovietica dei Buriato-Mongoli,
Buryat-Mongoloi Avtomomito Sovet Sozialis Respublika, Buriat-Mongolskaija ASSR
, 1937-1958



1937-1954
Bandiera descritta nella costituzione in vigore dall'11 agosto 1937. Derivata dalla bandiera della federazione russa con l'aggiunta della sigla della Russia in caratteri latini e il nome abbreviato della repubblica buriato-mongola in russo seguito da quello in mongolo con caratteri latini. In seguito probabilmente i caratteri latini furono cambiati in cirillici ed eliminata la sigla latina RSFSR. .

1954-1958


1954-1958, variante
Nel 1954 la bandiera delle repubblica federativa russa cambiò e, di conseguenza, il 4 giugno cambiò anche quella della repubblica dei Buriato-Mongoli. I nomi abbreviati in russo e in mongolo (ambedue in cirillico) si potevano trovare anche riuniti nell'unica sigla BM ASSR in cirillico. Nel 1958 le scritte cambiarono in accordo col nuovo nome assunto dalla repubblica.


Repubblica Autonoma Socialista Sovietica dei Buriati,
Buryadai ASSR, Buriatskaija ASSR
, 1958-1992



1958-1978


1978-1992
Il 7 luglio del 1958 il presidium sovietico decretò il cambio del nome della repubblica da "Buriato-Mongola" a "Buriata". La variazione si rifletté sulla bandiera, ma il nome figurò solo in russo. Tuttavia il 30 maggio 1978 fu ripristinata la doppia dicitura. Con la fine dell'URSS la bandiera scomparve.


Repubblica dei Buriati, Buryad Respublika, Respublika Buriatija, dal 1992


Bandiera nazionale adottata il 29 ottobre 1992. Proporzioni 1/2. I tre colori sono più o meno gli stessi di quelli dello stato indipendente del 1918-1920 e hanno la medesima simbologia. L'emblema sul pannello azzurro rappresenta la luna, il sole e il fuoco ed è nel suo insieme auspicio di vita eterna. Esso costituisce la parte superiore del soyombo, il simbolo buddista che si può osservare per intero sulla bandiera della Mongolia.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale

>
AUTONOMIE (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., XI:1, 1972 - Embl. et Pavillons, 35, 1993 - Riv. Marittima, Suppl., 4, 1994 - Le Cabinet des Drapeaux, 14, 1994 - Flag Report, 15, 2000 - V.A. Sokolov, Vexillologiceskij Spravochnik po Flagam Rossiiskoi Imperii i SSSR, 2002







UST ORDA
© Roberto Breschi
Sommario. Ust Orda è un piccolo distretto autonomo a ovest del lago Bajkal, abitato da buriati. Fu istituito nel 1937. Il 1° gennaio 2008 è avvenuta la fusione del distretto con la regione di Irkutsk.


Distretto Autonomo Buriato di Ust Orda, Ust-Ordin Buryadai Avtonomito Okrug,
Ust-Ordinskii Burijatskii Avtonomnii Okrug
, dal 1997



1997


dal 1997
Bandiera nazionale approvata il 25 luglio 1997 e ufficialmente in vigore dal 16 agosto 1997. Il 18 settembre successivo la legge istitutiva fu emendata e il campo verde fu cambiato in blu. Il simbolo al centro, denominato in un primo momento argabar e quindi triad, indica la perfezione e l'eterno divenire ed è circondato da quattro dischetti che rappresentano le parti della luce. Il motivo rosso alla base, detto meandr, simboleggia lo stile di vita nomade della popolazione.


> AUTONOMIE (Indice)

Bibliografia
NAVA News, 1, 2000 - Vexilologie, 120, 2001







AGA
© Roberto Breschi
Sommario. Un gruppo di buriati è insediato in un altro piccolo distretto autonomo, l'Aga, o Aghin, a est della repubblica buriata. Il distretto fu istituito nel 1937. Il 1° marzo 2008 è avvenuta la fusione con la regione di Cita per formare il territorio di Zabaikal.


Distretto Autonomo Buriato di Aga, Aghin Buryadai Avtonomito Okrug,
Aghinskoe, Aghinskii Burijatskii Avtonomnii Okrug
, 1996-2001


Bandiera nazionale del circondario autonomo adottata il 29 novembre 1996, alzata per la prima volta l'11 dicembre successivo. Sostituita nel 2001. Proporzioni 2/3. Si trattava essenzialmente della bandiera della federazione russa con l’aggiunta di una striscia giallo-oro all’asta con l’emblema dei buriati, vale a dire la versione ridotta del soyombo, con la luna, il sole e il fuoco.


Distretto Autonomo Buriato di Aga, Aghin Buryadai Avtonomito Okrug,
Aghinskoe, Aghinskii Burijatskii Avtonomnii Okrug
, dal 2001


Bandiera adottata il 6 luglio 2001. La precedente fu sostituita in ottemperanza alla legge federale del 25 dicembre 2000 che vieta l'uso della bandiera federale russa come base per i simboli locali. Il soyombo è mantenuto. I tre nuovi colori sono da considerare quelli nazionali buriati, presenti su tutte le attuali loro bandiere (della repubblica e dei due distretti buriati).


> AUTONOMIE (Indice)
Bibliografia
NAVA News, 1, 2000