BULGARIA
© Roberto Breschi
Sommario. La nascita della Bulgaria è fissata per tradizione nel 681, data che figura sullo stemma repubblicano. In quel periodo, popoli di provenienza tartara, integrandosi con gli indigeni slavi, fondarono il nuovo stato, che per secoli sarà costantemente in lotta con Bisanzio. Annesso nel 1393 all’Impero Ottomano, restò sottomesso per quasi cinque secoli fino al 1878 quando diventò un principato autonomo sempre sotto protezione turca. La Bulgaria raggiunse la piena indipendenza come regno, approfittando della crisi balcanica del 1908. Dopo la seconda guerra mondiale fu instaurata la repubblica popolare, crollata nel 1990. I colori bianco, verde e rosso del tricolore bulgaro furono scelti nel 1878.


Balgarija, 1878-1908 - Regno di Bulgaria, Zarstvo Balgarija, 1908-1947
Repubblica Popolare di Bulgaria, Narodna Republika Balgarija, 1947-1990
Repubblica di Bulgaria, Republika Balgarija, dal 1990


Bandiera nazionale, di stato e mercantile adottata nel 1878 dall'assemblea costituente dello stato autonomo sotto sovranità turca, ufficiale dal 26 marzo 1879, confermata dal regno indipendente nel 1908 e dalla costituzione repubblicana. Nel periodo della repubblica popolare (1947-1990) l'uso era limitato alla marina mercantile, mentre la bandiera di stato aveva lo stemma. Proporzioni 3/5. I colori erano mutuati dal tricolore russo. Lo scambio del blu col verde produsse una terna cromatica popolare anche presso altri popoli di origine tartara. Con l'avvento della repubblica i colori diventarono simboli di pace, lavoro agricolo e coraggio.


Balgarija, 1879-1908 - Regno di Bulgaria, Zarstvo Balgarija, 1908-1947

Bandiera della marina da guerra, adottata il 1* agosto 1879 e confermata dal regno indipendente nel 1908. Abolita nel 1948. Proporzioni (non ufficiali) 2/3. Il leone nel cantone, d'oro, coronato, con lingua e artigli verdi, fu tratto dallo stemma reale e di stato anch'esso adottato nel 1879, ma si rifaceva a quello presente sulle monete dello zar Giovanni Stefano Sisman II, del XIV secolo, quando la Bulgaria era un forte stato indipendente.


Repubblica Popolare di Bulgaria, Narodna Republika Balgarija, 1948-1991



1948-1954


1954-1991
Bandiera della marina da guerra adottata nel 1948. Sotto il cantone rosso della precedente insegna (il leone vi appariva senza corona e modificato nel disegno) fu aggiunto un quadrato bianco con una grande stella rossa, simbolo del socialismo. La bandiera, in verità assai poco estetica, fu modificata il 18 dicembre 1954. Eliminato il cantone, la stella rossa fu posta sulla striscia bianca, dilatata fino ad occupare i due terzi del drappo. Abolita nel 1991.


Repubblica di Bulgaria, Republika Balgarija, dal 1991


Bandiera della marina da guerra introdotta il 24 luglio 1991. Proporzioni 2/3. In seguito alla caduta del regime comunista, lo storico emblema del leone d'oro sostituì la stella rossa dell'insegna precedente. Il disegno del leone, in attesa dell'adozione dello stemma nazionale, era provvisorio e apparve in varie versioni fino a stabilizzarsi nella forma attuale nel 1998.


Repubblica Popolare di Bulgaria, Narodna Republika Balgarija, 1947-1990


Bandiera nazionale e di stato introdotta dalla costituzione del 4 dicembre 1947. Lo stemma di stato scomparve dal cantone il 22 novembre 1990 in seguito alla fine della repubblica popolare. Su di esso simboli socialisti - stella rossa, spighe, ecc. - erano accostati al tradizionale emblema del leone rampante d'oro. La data 9.IX.1944 si riferiva alla liberazione dal fascismo.

    
1947-1948                                                     1948-1968                                                  1968-1971

1971-1991

Lo stemma di stato subì nel tempo alcune modifiche. Il 30 gennaio 1948 il campo dello scudo fu mutato in azzurro chiaro e, dopo alcune settimane, fu aggiunta una ruota dentata in basso, parte del nastro rosso diventò tricolore e alla stella fu tolto il bordo d'oro. Il 5 gennaio 1968 il campo diventò blu e la ruota dentata passò da argento a oro mentre la stella rossa riebbe il bordo dorato. Infine, il 18 marzo 1971, oltre ad alcuni cambiamenti nel disegno, fu aggiunta sul nastro rosso la data della nascita della Bulgaria (681) mentre il 1944 perse il giorno e il mese. Le modifiche si rifletterono sulla bandiera di stato.



ALTRE BANDIERE

Bandiere di Capo di Stato
Bandiere di bompresso
Bandiere della capitale e delle città principali

Bibliografia

Embl. et Pavillons, 27, 1991 - Opere a carattere generale - Documentazione personale (cortesia di A. Ziggioto).


> Indice Europa >              >> Indice generale >>