ACARIGUA
San Miguel de Acarigua


Bandiera della città di Acarigua nello stato di Portuguesa, adottata il 29 settembre 1998. Bicolore rosso e nero a strisce orizzontali; nel cantone la sagoma equestre bianca del generale José Antonio Páez, eroe dell'indipendenza, che fu presidente del Venezuela dal 1830 al 1835. Colori dal consueto generico significato: il rosso sta per il sangue versato e il nero per  la fertilità del territorio e per lo sviluppo economico.


> Venezuela >                                  > indice città >


MÉRIDA
Santiago de los Caballeros de Mérida


Bandiera della città di Mérida, nella regione andina dell'omonimo stato di cui è la capitale. Introdotta verso la fine del 1990, è suddivisa in triangoli formati dall'intersezione di due croci, l'una dritta l'altra di Sant'Andrea. I colori - giallo, azzurro rosso e verde - sono ripetuti invertiti nella parte inferiore in tonalità più scura; il significato è incerto, probabilmente sono in relazione allo spiccato carattere cosmopolita della popolazione. Al centro figura la croce rossa di Santiago, in omaggio al nome ufficiale della città.


> Venezuela >                                  > indice città >


PUNTO FIJO
CARIRUBANA
, Municipio Carirubana




Bandiera della città di Punto Fijo ("Punto Fisso", in italiano), la più popolosa dello stato di Falcón, situata sulla costa occidentale della penisola di Paraguaná. Sorta nel secolo scorso intorno alla raffineria di una multinazionale del petrolio, ha avuto un ordinamento municipale solo nel 1970, col nome di Carirubana, preso da uno dei suoi quartieri. Sulla bandiera, introdotta in data imprecisata, la striscia grigia rappresenta lo sviluppo industriale che si concretizza nel più grande complesso di raffinerie di petrolio del pianeta, la striscia centrale bianca simboleggia il comune con i suoi quattro quartieri (parroquias) indicati dalle quattro stelle azzurre; la striscia rossa in basso simboleggia il sangue vivace e laborioso della popolazione. Al centro lo stemma municipale con il profilo delle raffinerie in alto, un pescatore in centro per sottolineare l'importanza economica dell'industria ittica; in basso il Cerro de Santa Ana, monumento naturale. Lo scudo è cimato da un sole raggiante e affiancato da foglie di aloe vera e piante di fico d'India fiorite. Le scritte riportano il nome del comune e la data della sua istituzione.


> Venezuela >                                  > indice città >


CORO
Santa Ana de Coro


Bandiera della antica e storica città di Coro, capitale dello stato di Falcón, situata all'inizio di uno stretto istmo sabbioso che la collega alla penisola di Paraguaná allungata nel mar dei Caraibi. Bandiera di aspetto peculiare ricca di simboli. Tre strisce orizzontali: la superiore color sabbia rappresenta le dune dell'istmo desertico (los Médanos); quella centrale azzurra allude al mare caraibico e la striscia verde in basso rappresenta la vegetazione e il costante clima primaverile. I tre triangoli di diverso colore basati all'asta simboleggiano l'armonia tra le varie etnie della popolazione. La figura al battente riproduce una finestra, elemento architettonico dell'epoca coloniale; la croce e le stelle al suo interno simboleggiano rispettivamente la devozione religiosa e la scienza, le arti, la cultura e le tradizioni locali.


> Venezuela >                                  > indice città >


BARUTA
Nuestra Señora del Rosario de Baruta


Bandiera della città di Baruta, nello stato di Miranda, praticamente assorbita nella conurbazione di Caracas, approvata il 15 maggio 2003. Colori dal significato convenzionale. La striscia blu simboleggia la vastità del cielo e le acque, che si identificano rispettivamente con la libertà e la purezza. La striscia gialla richiama la ricchezza e l'oro del giacimento di San Ignacio. La striscia verde simboleggia la speranza e la ricchezza della vegetazione. Al centro una corona di foglie e bacche di caffè, al cui interno è raffigurato il sole che splende su un paesaggio verde (Baruta è considerata il polmone verde dell'area della capitale).


> Venezuela >                                  > indice città >


TURMERO
SANTIAGO MARIÑO
, Municipio Santiago Mariño




Bandiera della città di Turmero e del relativo municipio che prende il nome di Santiago Mariño, nello stato di Aragua presso il bacino lacustre di Valencia. Le due strisce celesti sui bordi della bandiera, alzata il 27 novembre 2000, rappresentano il cielo e le acque del lago e del mare. la parte centrale è divisa a croce di Sant'Andrea in quattro triangoli; i due gialli simboleggiano il calore e l'ospitalità della popolazione, e i due verdi stanno per i parchi di cui Turmero va fiera. Al centro è posto lo stemma civico; lo scudo è diviso in tre parti: un campo d'oro su cui è raffigurata la mappa del municipio, la figura del generale Santiago Mariño, eponimo del comune, che fu presidente del Venezuela nel 1835 e le note musicali dell'inno locale; un campo azzurro con un'antica porta della città sullo sfondo della chioma verde di un "albero della pioggia" (Samanea saman); un campo rosso con una cornucopia che allude ai ricchi doni della natura. Lo scudo è ornato da fronde di caffè e di canna da zucchero e dotato di cartigli gialli con il nome della città e del comune e dello stato di appartenenza.


> Venezuela >                                  > indice città >


PUERTO CABELLO


Bandiera della città di Puerto Cabello sulla costa caraibica dello stato di Carabobo, poco distante da Valencia; fu alzata per la prima volta l'8 novembre 2001. Il faro con la sua luce simboleggia la fiducia in un futuro radioso e ricorda che la città è uno dei più importanti porti commerciali del Venezuela. I colori hanno il consueto significato convenzionale: il rosso sta per il sangue versato nella lunga lotta per l'indipendenza (Puerto Cabello fu l'ultimo avampposto ceduto dagli spagnoli nel 1823); l'azzurro rappresenta il cielo e il mare dei Caraibi; il verde la speranza e la natura rigogliosa.


> Venezuela >                                  > indice città >>