MONTANA
© Roberto Breschi
Sommario. Il Montana, anch'esso porzione del Louisiana purchase del 1803, diventò mèta ambita dei colonizzatori in seguito alla scoperta verso il 1860 di giacimenti auriferi. Nel 1864 fu costituito in territorio e negli anni che seguirono fu teatro di cruente guerre con gli indiani; nel 1876 i Sioux e i Cheyenne sconfissero Custer a Little Bighorn, ma l’anno seguente ci fu la resa di Capo Giuseppe dei Nasi Forati. Dall'8 novembre 1889 è il 41° stato dell'Unione.


State of Montana, 1905-1981





Bandiera di stato in uso dal 27 febbraio 1905 e modificata nel 1981. Proporzioni circa 4/5. Origine reggimentale. L’emblema centrale fu approvato nel 1865, quando il Montana era ancora un territorio. In primo piano si scorgono un aratro con pala e piccone, attrezzi che rappresentano l’agricoltura e il lavoro nelle miniere che producono, come indica il cartiglio, oro e argento (Oro y Plata). Sullo sfondo, le montagne e le cascate (Great Falls) sul Missouri.


State of Montana, dal 1981


Bandiera di stato in vigore dal primo luglio 1981. Proporzioni 3/5. Si differenzia dalla versione precedente per l'aggiunta in alto del nome dello stato, a grandi lettere, con mediocre effetto estetico. Inoltre le proporzioni del drappo più allungate.


> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
The Flag Book of the United States, 1970 - Flag Bull., 94, 1982 - Vexillonfo, 21, 1882






IDAHO
© Roberto Breschi
Sommario. Il popolamento dell'Idaho, acquisito in seguito agli accordi con il Canada del 1846 (v. Oregon), accelerò con la scoperta dell'oro. Sistemato in territorio nel 1863, diventò il 43° stato dell'Unione il 3 luglio 1890, dopo essere stato ridemensionato a favore del Wyoming.


State of Idaho, dal 1907





Bandiera di stato in uso dal 1907 e resa ufficiale il 15 marzo 1927. Proporzioni circa 4/5 (esattamente 26/33). Il sigillo di stato riprodotto sulla bandiera, risalente al 1891, fu disegnato da Emma Edwards Green. Esso raffigura una donna con gli attributi della libertà e della giustizia e un minatore; intorno, i prodotti della terra e del sottosuolo e cornucopie dell’abbondanza. Al centro, uno scudo (ingrandimento) con una veduta del fiume Snake presso il quale si scorge un campo con un agricoltore al lavoro e un insediamento minerario. Lo scudo è sormontato da una testa di cervo con il motto Esto perpetua, “Sia per sempre”.


ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Internet







WASHINGTON
© Roberto Breschi
Sommario. L'attuale stato di Washington, visitato da navigatori spagnoli e inglesi (Cook) verso la fine el sec. XVIII, era parte di quella regione (Oregon Country) su cui Stati Uniti e Regno Unito vantavano congiuntamente diritti. Assegnato agli Stati Uniti nel 1846, fu organizzato in territorio a sé nel 1853 e diventò stato (il 42°) l'11 novembre 1889.


State of Washington, dal 1923


Bandiera di stato creata nel 1915 e adottata ufficialmente il 7 giugno 1923. Piccoli aggiustamenti nel corso degli anni (1925, 1955, 1967). Il campo verde ricorda l’appellativo The Evergreen State; al centro, come dichiarato sul bordo, il sigillo di stato, ove è raffigurato il busto di Giorgio Washington dal quale lo stato prende il nome. L’anno 1889 è quello di ammissione agli Stati Uniti.


ALTRE BANDIERE

Bandiera della città principale: Seattle

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970







OREGON
© Roberto Breschi
Sommario. Risolte le rivendicazioni di Russia e Spagna e dopo la regolamentazione del confine orientale col Canada (1846), sulla parte spettante agli Stati Uniti dell’ex condominio anglo-americano, (l’Oregon Country), sarebbero sorti gli stati dell’Oregon, dell’Idaho e di Washington. L’Oregon, territorio dal 1848, diventò stato il 14 febbraio 1859 (1l 33°).


State of Oregon, c. 1900-1925


Bandiera di stato entrata in uso verso il cambio di secolo (c. 1900) e impiegata soprattutto come insegna militare (in tal caso portava il numero di servizio del reggimento). Al centro del drappo l’emblema di stato, creato nel 1859, sul quale sono esemplificati aspetti paesaggistici, storici ed economici locali (l’oceano, le montagne, il carro coperto dei pionieri, il raccolto, ecc.). Sul mare si scorgono due velieri, che sono interpretati come una nave inglese che parte, mentre è in arrivo una nave americana. L’aquila americana costituisce il crest. Trentadue stelle ricordano che nel 1859, quando l’Oregon entrò nell'Unione, erano già 32 gli stati federati.


State of Oregon, dal 1925






 


Bandiera adottata ufficialmente il 26 febbraio 1925. Proporzioni 3/5 (esattamente 500/833). Recto e verso del drappo hanno differente disegno. L’emblema di stato, pur modificato rispetto a quello della precedente bandiera, ne comprende gli stessi elementi. Esso è raffigurato in oro sul recto. Le stelle sono ora trentatré e indicano che l’Oregon fu il 33° stato dell’Unione (1859). Il castoro sul retro ricorda il commercio di pelli, un tempo molto attivo.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della città principale: Portland

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 e LXVI, 3, 1934 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970







NEVADA
© Roberto Breschi
Sommario. Ceduto agli Stati Uniti dal Messico nel 1848, il Nevada fu aggregato prima alla California poi all'Utah per diventare territorio a sé nel 1861. Dal 31 ottobre 1864 è il 36° stato dell'Unione.


State of Nevada, 1905-1915


Bandiera di stato adottata il 25 febbraio 1905 e sostituita nel 1915. Iscrizioni e stelle in oro e argento ricordavano esplicitamente i preziosi prodotti dell’industria estrattiva, la principale del paese. Le 36 stelle informavano che il Nevada fu il 36° stato dell’Unione (1864).


State of Nevada, 1915-1929





Bandiera di stato adottata il 22 marzo 1915 e sostituita il 26 marzo 1929. Uso molto limitato a causa della complessità del disegno. La fonte ispiratrice fu il primo emblema rappresentante il Nevada: il sigillo di stato adottato nel 1866 e tuttora in vigore. Vi è raffigurato un paesaggio in cui sono inseriti elementi che illustrano le attività economiche locali: l'agricoltura, i trasporti e soprattutto l'industria mineraria, che attirò molti coloni dall'est. Anche il colore delle 36 stelle, come già sulla precedente bandiera metà gialle (oro) e metà bianche (argento), allude alla notevoli ricchezze minerarie del paese. Il motto All for Our Country ("tutto per il nostro Paese") risale al periodo della guerra civile.


State of Nevada, dal 1929



1929-1991
 

Bandiera di stato adottata il 26 marzo 1929. Proporzioni 2/3; consentite anche 5/8 e 3/5. Il nuovo emblema, posto nel cantone, porta la stella, simbolo dello stato, tra due ramoscelli fioriti d’artemisia e sotto un cartiglio con il motto Battle Born, “Nato dalla battaglia”, che allude al fatto che il Nevada fu costituito durante la guerra civile. Una diversa disposizione del nome dello stato è In vigore dal primo ottobre 1991; fino a tale data il nome era disposto intorno alla stella; attualmente è sotto di essa, leggermente arcuato.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della città principale: Las Vegas

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Raven, 1, 1994







CALIFORNIA
© Roberto Breschi
Sommario. La California fu visitata dagli spagnoli già nel XVI secolo ma i primi stabili insediamenti europei cominciarono nel XVIII secolo con le missioni francescane. Appartenente alla Spagna, passò al Messico e da questo agli Stati Uniti nel 1848. Tuttavia, poco prima (1846), era stata dichiarata repubblica indipendente dal Messico a Sonoma ad opera di un gruppo di insorti americani. Il 9 settembre 1850 diventò il 31° stato dell’Unione.


Repubblica Californiana, Californian Republic, 1846



Bandiera di stato della repubblica dichiaratasi indipendente dal Messico a Sonoma, alzata il 14 giugno 1846 e durata fino al 9 luglio successivo, allorché le truppe americane occuparono il paese. Una grande stella, forse simbolo di indipendenza, e la sagoma di un grizzly locale, ora estinto, figuravano nel cantone sopra il nome dello stato. Disegno, scritte, e tonalità delle tinte erano incerti, per l’emergenza del momento: secondo la tradizione, i colori derivarono dal materiale di fortuna (abiti femminili?) utilizzato per confezionare le prime bandiere.


State of California, dal 1911


Bandiera di stato adottata ufficialmente il 3 febbraio 1911. Proporzioni 5/8. È evidente l’influenza del vecchio vessillo alzato nel 1846 dagli indipendentisti di Sonoma e divenuto motivo d’orgoglio per i californiani; gli elementi sono gli stessi, ma artisticamente più accurati e disposti in maniera diversa. È detta the Bear Flag, “la bandiera dell’orso”.



ALTRE BANDIERE

Bandiere delle principali città

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970