NEW MEXICO
© Roberto Breschi
Sommario. La vasta regione nota come Nuovo Messico, appartenne al regno di Spagna e nel 1821 fu ereditata del Messico, che nel 1848 la cedette agli Stati Uniti. Gli americani vi ritagliarono (1863) i territori del New Mexico e dell’Arizona (la parte restante andò al Colorado). Il New Mexico, uno dei maggiori teatri delle guerre con gli indiani, fu ammesso all’Unione come 47° stato il 6 gennaio 1912.


State of New Mexico, 1915-1925





Bandiera di stato adottata il 19 marzo 1915 e sostituita nel 1925. Proporzioni 3/4. La cifra in alto, 47, corrisponde all’ordine di ammissione dello stato nell’Unione, nel 1912. La piccola bandiera nazionale inserita nel cantone porta 48 stelle (entra nel novero anche l’Arizona, ammessa dopo il Nuovo Messico, sempre nel 1912). In basso al battente il sigillo di stato, adottato nel 1913 ma in uso per il territorio già dal 1860, sul quale figurano due aquile, quella degli Stati Uniti e quella messicana, a significare il passaggio di sovranità. Sotto di esse un piccolo cartiglio con il motto Crescit eundo, “Cresce strada facendo”.


State of New Mexico, dal 1925


Bandiera di stato per impiego generale adottata il 15 marzo 1925. Bella e significativa bandiera reca al centro l’emblema solare del pueblo Zia in rosso, assunto come simbolo dell’incontro amichevole di differenti culture. I colori ricordano l’epoca della sovranità spagnola. Gli Zia hanno anche un loro vessillo (moderno), bianco bordato di nero, con lo stesso simbolo in rosso. Il numero quattro, ricorrente sull’emblema, è sacro per gl’indiani perché, oltre a rappresentare le direzioni, le stagioni e le fasi del giorno e della vita, indica i quattro obblighi fondamentali verso la divinità. Da un sondaggio promosso dalla NAVA è risultata la migliore bandiera fra quelle nordamericane.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della città principale: Albuquerque

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - D.T. Healy, Flags of the Native Peoples of the United States, Raven 3/4, 1996/97







ARIZONA
© Roberto Breschi
Sommario. L’Arizona, esplorata dagli spagnoli nel secolo XVI, appartenne alla Spagna e quindi al Messico che la cedette agli Stati Uniti nel 1848. Fu teatro di guerre indiane contro gli apaches di Cocis, poi di Geronimo, che si arrese per fame nel 1886 nel New Mexico. Territorio a sé nel 1863, fu ammessa all’Unione il 14 febbraio 1912, 48° e ultimo fra gli stati “contigui”.


State of Arizona, dal 1917


Bandiera di stato creata nel 1911 e adottata il 27 febbraio 1917. Il blu e il giallo sono i colori ufficiali dell’Arizona; il giallo e il rosso ricordano i vessilli della Spagna che un tempo amministrava il territorio. Il rosso-rame della stella al centro allude alle ricchezze minerarie del paese. I tredici raggi rappresentano gli stati originari dell’Unione.


ALTRE BANDIERE

Bandiere delle città principali: Phoenix (capitale), Tucson

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970







UTAH
© Roberto Breschi
Sommario. Furono i mormoni i primi americani che nel 1847 si insediarono nella regione del Grande Lago Salato, poco prima che fosse ceduta dal Messico agli Stati Uniti. Nonostante che i coloni volessero organizzarsi in stato autonomo (v. Deseret), il governo federale sistemò la regione in territorio sotto il nome di Utah (dagli indiani ute), che il 4 gennaio 1896 sarebbe diventato il 44° stato dell’Unione.


Territory of Utah, 1851-1860


Bandiera del territorio in uso dal 1851 al 1860. Simile alla bandiera del Deseret, lo stato dei mormoni. Il cantone contiene gli stessi elementi, tranne il cannone; il disegno dell’aquila è diverso e si avvicina a quello che sarebbe apparso più tardi sulla bandiera di stato.


State of Utah, dal 1911



1911-1913


1913-2011


Bandiera di stato, creata nel 1903 e ufficialmente adottata il 9 marzo 1911. Il sigillo di stato, adottato nel 1826, era ricamato in bianco sul drappo azzurro. Un fabbricante delle prime bandiere interpretò a suo modo tale modello originario; ne venne fuori una bandiera anomala, ma che piacque, tanto che nel 1913 fu riscritta la legge per fissare le modifiche introdotte. La bandiera, in vigore dall’11 marzo 1913, porta dunque il sigillo a colori entro un anello d’oro. Sullo scudo, accollato a bandiere nazionali e sormontato dall’aquila americana, figura un alveare, simbolo di industriosità (come informa il motto Industry); l’alveare è affiancato dal fiore dello stato, il sego lily, una specie locale di mughetto, dei cui bulbi si cibarono i primi coloni per sconfiggere la fame. Le due date ricordano i primi insediamenti sul Grande Lago Salato (1847) e l’ammissione all’Unione (1896).


dal 2011

Il 9 marzo 2011, giorno del centenario dell'adozione della prima bandiera dello stato dell'Utah, una nuova versione della bandiera è stata issata sul campidoglio di Salt Lake City. Differisce dalla precedente essenzialmente per il colore del fondo dello scudo, bianco invece che azzurro, per il numero di stelle sulle bandiere nazionali che lo affiancano, e per la data "1847" spostata all'interno dello scudo. Si è inteso così di ripristinare le corrette caratteristiche del progetto originale del 1913. Nell'occasione, il 9 marzo è stato anche proclamato "giorno della bandiera".



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale

>
DESERET

> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Vexillinfo, 70, 1986 - Flag Bull., 174, 1997







DESERET
© Roberto Breschi
Sommario. I mormoni che nel 1847 si erano insediati sul Grande Lago Salato (1847) , dopo la partenza dei messicani fondarono un loro stato nel 1849, di nome Deseret, ma la decisione non fu ratificata dal Congresso che invece istituì nel 1851 il territorio dello Utah inglobandovi il Deseret.


State of Deseret, 1849-1851



Bandiera dello stato dei mormoni, in uso dal marzo 1849 al 2 ottobre 1851. Era la Stars and Stripes con un cantone locale raffigurante un’aquila con quattordici stelle, di cui le tredici piccole stavano per gli stati originari e quella grande per il Deseret stesso. Ai piedi dell’aquila, un cannone in azione e un alveare, simbolo di laboriosità. ricorrente nella storia dell’Utah: i mormoni chiamarono il territorio Deseret, parola tratta dal “Libro dei Mormoni”, che significa “ape da miele”.


> UTAH
> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Vexillinfo, 70, 1986







COLORADO
© Roberto Breschi
Sommario. Il Colorado, fu costituito in territorio nel 1861 attingendo in parte dagli acquisti dell’ex Louisiana francese e in parte dalle terre cedute dal Messico. La scoperta di ricchi giacimenti auriferi dette grande impulso allo sviluppo della regione, che diventò stato (38°) dell’Unione il 1° agosto 1876.


State of Colorado, 1907-1911


Bandiera di stato in vigore dal 9 aprile 1907 e sostituita nel 1911. Lo stemma centrale, adottato nel 1877, l’anno successivo alla costituzione dello stato, raffigurava due attrezzi da minatore che ricordavano le risorse del sottosuolo; il capo dello scudo recava un paesaggio montano. Il crest era formato da un fascio nei colori nazionali sormontato dall’occhio di Dio. In basso, il motto Nil sine Numine, “Niente senza [l’aiuto] del cielo”.


State of Colorado, dal 1911


Bandiera di stato approvata il 5 aprile 1911. Nel 1929 e nel 1964 furono precisati colori e disegno. L’azzurro, il bianco e il giallo sono i colori dell’aquilegia, o colombina, il fiore dello stato. La “C” rossa sta per Colorado (colorado = rosso in spagnolo) e con l’interno giallo forma i colori dell’epoca della dominazione spagnola.



ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale

>
STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970







WYOMING
© Roberto Breschi
Sommario. L’attuale Wyoming sorge su un territorio che fu acquisito in parte della Louisiana francese, in parte dai possedimenti spagnoli e in parte anche dall’Oregon anglo-americano. Sistemato in territorio a sé nel 1868, diventò uno stato (il 44°)  il 10 luglio 1890.


State of Wyoming, dal 1917





Bandiera di stato per tutti gli impieghi adottata il 31 gennaio 1917. Proporzioni 7/10. Colori nazionali: la cornice rossa simboleggia le popolazioni indiane e il sangue versato dai pionieri, il bordo bianco significa purezza e il campo blu sta per la forza, la giustizia e la fedeltà. La sagoma del bisonte americano porta impresso il sigillo di stato (1890), sul quale un cowboy e un minatore affiancano un piedistallo su cui una figura di donna alza il proclama Equal Rights, “Uguali diritti” (allusione al fatto che il Wyoming fu uno dei primi paesi al mondo a concedere, senza restrizioni, il voto alle donne).


> STATI DELL'UNIONE (Indice)

Bibliografia
National Geographic Mag. XXXII,4, 1917 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - Flag Bull., XIV:3, 1975