CUNDINAMARCA
© Roberto Breschi
Sommario. Nel 1838 la zona montagnosa verso i confini col Messico, comprendente i distretti montagnosi guatemaltechi di Quetzaltenango, Totonicapán e Sololá si dichiarò repubblica indipendente col nome di “Sesto Stato di Los Altos” che esprimeva la volontà di far parte delle Province Unite come sesto membro. Ma proprio nel 1838 la federazione si dissolse. All’inizio del 1840 la repubblica fu riassorbita dal Guatemala.


Giunta di Santa Fé di Bogotá, Junta de Santa Fé de Bogotá, 1810
Repubblica di Cundinamarca, República de Cundinamarca, 1810-1813


Nell’ambito delle ingarbugliate vicende antecedenti il 1819, sul territorio propriamente colombiano spuntarono varie repubbliche e governi provvisori (juntas) a carattere federalista in lotta fra loro, contro i centralisti e contro la Spagna. Una junta rivoluzionaria si formò a Santa Fé de Bogotá, già verso la metà del 1810 e alzò un bicolore giallo su rosso, confermato alla fine dell’anno dai convenuti in quella stessa città che proclamarono la repubblica libera e indipendente di Cundinamarca, che nel 1814 confluì nelle Province Unite della Nuova Granada. Giallo-rossi erano anche i braccialetti che nel 1810 indossavano i patriotti in lotta per l'indipendenza. Dal 1952 il bicolore giallo-rosso è la bandiera ufficiale della città di Bogotá.


Repubblica di Cundinamarca, República de Cundinamarca, 1813-1814



Bandiera nazionale e di stato adottata il 7 agosto 1813 e alzata per la prima volta il 31 dello stesso mese; durata fino al dicembre del 1814. Dopo la rottura con la Spagna il bicolore filospagnolo fu cambiato in un tricolore con sigillo centrale recante simboli rivoluzionari: un’aquila con spada e melagrana, catene spezzate e berretto frigio.


> COLOMBIA

Bibliografia
Flagmaster, 15, 1974 - Archivio CISV, schedario generale







CAUCA
© Roberto Breschi
Sommario. Nel 1811, i rappresentanti di otto città della lunga valle del fiume Cauca che scorre parallelo all’oceano Pacifico tra le montagne a ovest di Bogotá, riuniti a Popayán fondarono una confederazione, in conflitto con Bogotá, le cui tracce si perdono poco più tardi nelle caotiche vicende di quegli anni.


Confederazione della Valle del Cauca,
Ciudades Confederadas del Valle del Cauca
, 1811- ?


Bandiera adottata il 26 giugno 1811 a Popayán dai rappresentanti dei membri della confederazione, in conflitto con Bogotá. Scomparsa poco dopo, in data imprecisata. Il colore della cornice è descritto come “argento” e le strisce sono riportate anche invertite.


> COLOMBIA

Bibliografia
Flagmaster, 15, 1974







CARTAGENA
© Roberto Breschi
Sommario. Anche la provincia di Cartagena a nord di Bogotá, affacciata sul mar dei Caraibi, fu dichiarata indipendente nel 1811. L’incombente minaccia delle truppe spagnole produsse nel 1814 un ricompattamento generale dei vari governi nelle Province Unite di Nuova Grenada, a cui Cartagena trasmise la bandiera.


Stato Libero di Cartagena, Estado Soberano de Cartagena de Indias, 1811-1814


Bandiera nazionale adottata poco dopo la proclamazione dell’indipendenza della provincia (17 novembre 1811). Durò fino all’aprile del 1814 ma non scomparve perché fu adottata in via provvisoria dalle Province Unite di Nuova Granada. Le proporzioni relative dei rettangoli concentrici non sono precisate. È ancora in uso come bandiera civica delle città di Cartagena e Barranquilla.


> COLOMBIA

Bibliografia
Flagmaster, 15, 1974 -  Archivio CISV, schedario generale