ISOLE PACIFICHE
© Roberto Breschi
Sommario. Le isole dell’Oceania nord occidentale a nord dell’equatore, che, in seguito alle vicende della seconda guerra mondiale, si trovarono sotto l’occupazione americana - Palau, Caroline, Marianne e Marshall - costituirono nel 1947 il Il territorio delle Isole Pacifiche, affidato dall’ONU in amministrazione agli Stati Uniti e progressivamente dissoltosi a partire dal 1978.


Amministrazione Fiduciaria delle Isole Pacifiche,
 Trust Territory of the Pacific Islands, 1962-1978



Bandiera per l’uso generico a terra del territorio in amministrazione fiduciaria agli Stati Uniti d’America, adottata il 3 ottobre 1962. Proporzioni 10/19. Il campo era azzurro come quello della bandiera delle Nazioni Unite e le sei stelle rappresentavano gli arcipelaghi della Micronesia costituenti il territorio, Marianne, Palau, Yap, Truk, Ponape e Marshall. Il 30 novembre 1978 lo stesso modello passò, con solo quattro stelle, a rappresentare gli Stati Federati della Micronesia.


Bibliografia
Flag Bull., III:1, 1963 e XVIII:4, 1979 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970


> Indice Oceania >              >> Indice generale >>





GUAM
© Roberto Breschi
Sommario. Guam è l’isola più meridionale delle Marianne e anche la più estesa essendo da sola più vasta di tutte le altre insieme; fu ceduta dalla Spagna agli Stati Uniti nel 1898 e costituisce un territorio autonomo non incorporato.


dal 1917



1917-1948
Bandiera del territorio non incorporato amministrato dagli Stati Uniti, adottata ufficialmente il 4 luglio 1917, riconfermata il 12 maggio 1931 e modificata nel 1948. Proporzioni circa 9/11. Fu disegnata da Helen L. Paul, che scelse la scena della "mandorla" centrale tra molti bozzetti di paesaggi dell'isola. La veduta si può godere presso la foce del fiume Agaña, con una palma da cocco e una proa, l'imbarcazione tradizionale degli abilissimi navigatori autoctoni (Chomorros). Sullo sfondo, il profilo della punta dei Due Amanti, a picco sul mare, così detta perché da essa si si sarebbero gettati due giovani protagonisti di un amore contrastato.


dal 1948

Il 9 febbraio 1948 la versione originale della bandiera del territorio subì alcune modifiche. La più evidente è l'aggiunta di una bordura rossa sui quattro lati. L'emblema centrale, inalterato nel disegno, appare ridotto di dimensioni e presenta alcuni cambiamenti cromatici, principalmente sulle tonalità dell'azzurro del cielo e del mare, che appaionio invertite rispetto alla versione precedente. Cambiate anche le proporzioni del drappo, ora circa 1/2 (esattamente 21/40).



Bibliografia
W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970 - R. Klimeš, Atti 22° Congresso Internazionale di Vessillologia, Berlino, 2007


> Indice Oceania >              >> Indice generale >>





WAKE
© Roberto Breschi
Sommario. L’atollo di Wake, già Halcyon, a nord delle Marshall, porta il nome del capitano inglese che la visitò nel 1796 (ma erano stati gli spagnoli ad avvistarla nel 1568); dal 1899 è amministrato dagli Stati Uniti, precisamente dall’Aeronautica. Non ha popolazione indigena ma è abitato soprattutto da immigrati filippini e militari americani.


Wake Island, Ontorisima, dal 1976



Bandiera locale non ufficiale dell’isola amministrata dagli Stati Uniti, in uso dal 1976. Drappo nei colori americani. Nel disco giallo c’è il nome e il profilo dell’atollo. Le tre stelle rappresentano Wake e i due isolotti vicini di Peale e Wilkes.


Bibliografia
Flagmastewr, 35, 1982 - Vexillinfo, 20, 1982 - NAVA News, 33, 1, 2000


> Indice Oceania >              >> Indice generale >>





MARSHALL
© Roberto Breschi
Sommario. Le Marshall, scoperte dagli spagnoli nella prima metà del XVI secolo, sono formate da due raggruppamenti insulari, le Ratak, o isole dell’Aurora e le Ralik, o isole del Tramonto. Nel 1885 diventarono protettorato germanico, trasformato in colonia nel 1906; i tedeschi le tennero fino alla prima guerra mondiale. Amministrate in seguito dal Giappone, furono occupate dagli americani nel 1944 e quindi incluse nel territorio delle isole Pacifiche da cui si separarono nel 1979. Dal 1986 costituiscono una repubblica indipendente.


Isole Marshall, Marshall Islands,1979-1986
Repubblica delle Marshall, Majōl, Republic of the Marshall Islands, dal 1986



Bandiera di impiego generale adottata il 23 aprile 1979 e alzata il successivo 1° maggio. Confermata con la costituzione della repubblica nel 1986. Proporzioni 10/19. Il campo blu rappresenta l’oceano; la striscia arancione simboleggia la ricchezza e quella bianca la pace; nella divisione del campo si ravvisa l’equatore e nella grande stella, l’arcipelago. I 24 raggi della stella stanno per le municipalità (i quattro più lunghi corrispondono ai distretti più importanti, Majuro, Wotji, Jaluit e Kwajalein).


> RALIK

Bibliografia
Flag Bull., XVIII:4, 1979


> Indice Oceania >              >> Indice generale >>





RALIK
© Roberto Breschi
Sommario. Le Ralik, o isole del Tramonto, fomano l’arco più occidentale delle Marshall, esteso da Bikini a Jaluit e furono le prime a subire l’influenza della Germania, che nel 1885 occupò l’intero arcipelago.


Isole Ralik, Ralik Inseln, 1878-1885



Bandiera del gruppo di atolli costituenti la fascia occidentale delle Marshall, alzata il 20 novembre 1878 e durata fino al 15 ottobre 1885. Probabili proporzioni 3/5. I colori erano quelli tedeschi dell’epoca e dimostravano gli interessi della Germania sull’arcipelago. Nel 1885 i tedeschi stabilirono un protettorato sulle isole e alzarono la loro bandiera al posto di quella delle Ralik.


> MARSHALL

Bibliografia
Flag Bull., III,:2, 1963/64 e XVIII:4, 1979 - W. Smith, The Flag Book of the United States, 1970







MARIANNE SETTENTRIONALI
© Roberto Breschi
Sommario. Le Marianne, a metà strada tra Giappone e Nuova Guinea, furono visitate da Magellano nel 1521, che le battezzo isole dei Ladroni. Spagnole dal 1565, furono così chiamate nel 1668 in onore di Marianna d’Asburgo, reggente al trono di Spagna. Cedute alla Germania nel 1899, occupate e amministrate dal Giappone nel periodo fra le due guerre mondiali, dal 1947 furono comprese nel territorio delle Isole Pacifiche in amministrazione fiduciaria agli Stati Uniti. Dal 1978 godono di autonomia quale territorio separato degli Stati Uniti (Commonwealth).


Commonwealth of the Northern Mariana Islands, 1976-1989



Bandiera del Commonwealth liberamente associato agli Stati Uniti, alzata per la prima volta a Saipan il 4 luglio 1976 e modificata nel 1989. Proporzioni 10/19. Esistente già dal 1972 come simbolo delle istanze separatiste del distretto. La grande stella bianca sul fondo azzurro simboleggia l’arcipelago nell’oceano Pacifico. La figura grigia dietro la stella rappresenta uno dei pilastri di pietra (latte o taga) usati localmente per le fondamenta delle capanne.


Commonwealth of the Northern Mariana Islands, dal 1989



1989-1991


1991-1995


dal 1995
Bandiera alzata il primo luglio 1989, modificata una prima volta nel 1991 e di nuovo nel 1995. Proporzioni 10/19. Il serto di fiori (lei), aggiunto al pilastro e alla stella della precedente versione, è un simbolo di ospitalità. Nel 1991 il disegno fu modificato, in modo da far apparire il serto in primo piano. La versione più recente è in uso dal 1995 e si presenta con l’emblema centrale ridisegnato con stile più realistico.


Bibliografia
Flag Bull., XVI:2, 1977; 131, 1989; 143, 1991 e 167, 1995 - Embl. et pavillons, 24, 1990


> Indice Oceania >              >> Indice generale >>