MACEDONIA
© Roberto Breschi
Sommario. Il territorio anticamente occupato dalla Macedonia fu assoggettato insieme alle regioni circostanti nel corso del XIV e del XV secolo dall’Impero Ottomano e, quando quest’ultimo crollò, non si costituì uno stato macedone unitario cosicché nel 1918 la Macedonia era suddivisa tra il nuovo regno di Jugoslavia, la Bulgaria e la Grecia; la parte jugoslava divenne una repubblica federata nel 1946 e, in seguito al disfacimento della federazione, repubblica indipendente nel 1991.


Repubblica Popolare di Macedonia, Narodna Republika Makedonija, 1946-1963
Repubblica Socialista di Macedonia, Socijalisticka Republika Makedonija, 1946-1991


Bandiera di stato adottata il 31 dicembre 1946 per la repubblica federata nell'ambito della Jugoslavia. Abolita con l'autoproclamazione dell'indipendenza nel novembre 1991. Proporzioni 1/2, con la stella al centro di un cantone ideale pari a 1/4 del drappo. Unica bandiera fra quelle dei membri della federazione jugoslava priva dei colori panslavi.


Repubblica di Macedonia, Republika Makedonija, 1992-1995


Bandiera nazionale e di stato adottata l'11 agosto 1992 e sostituita il 6 ottobre 1995. Proporzioni 1/2. L'emblema centrale, noto come "stella di Vergina" era uno dei più antichi simboli riscontrabili su una bandiera, risalendo a Filippo II, padre di Alessandro Magno (IV secolo a. C.). La Grecia contestò a lungo l'uso di questo simbolo e anche lo stesso nome del paese, ritenendoli entrambi proprio patrimonio culturale inalienabile. Ciò portò alla sostituzione della bandiera.


Repubblica di Macedonia, Republika Makedonija, dal 1995


Bandiera nazionale e di stato adottata il 6 ottobre 1995. Proporzioni 1/2. In seguito alle proteste greche, al termine di un difficile negoziato, la Macedonia dovette rinunciare alla sua bandiera originaria. Il campo restò rosso, ma i raggi della "stella di Vergina" furono ridotti da sedici a otto e prolungati fino ai bordi del drappo, in modo da ottenere il disegno di un sole radiante.



ALTRE BANDIERE

Bandiere della capitale e delle città principali

Bibliografia

Embl. et Pavillons, 36, 1993 - Vex. Ital., 2,XIX, 1992 e 1,XX, 1993 - Flag Bull. 167, 1995


> Indice Europa >              >> Indice generale >>