REPUBBLICA CECA - Regioni

© Roberto Breschi
Boemia Centrale
Boemia Meridionale
Hradec Králové
Karlovy Vary
Liberec
Moravia Meridionale
Moravia-Slesia
Olomuc
Pardubice
Pilsen
Ústí
Vysočina (= Alture)
Zlin

Le nuove regioni amministrative cèche (kraje), pur previste dalla costituzione del 1992, furono definite solo alla fine del 1997. Ad esse, tra il 1999 e il 2000, furono trasferiti i poteri e le competenze delle preesistenti 76 province (o distretti, okresy), oggi solo divisioni convenzionali, ma in pratica abolite. Le regioni sono 13 più il territorio a sé stante della capitale.
I simboli regionali, stemmi e bandiere, adottati tutti tra il 2001 e il 2004, sono stati progettati in modo da corrispondere a un criterio comune prestabilito. Così gli stemmi sono tutti inquartati. Nel primo quarto compare l'arma della regione storica  (Boemia, Moravia, Slesia) di cui la regione moderna fa parte. Gli altri quarti comprendono simboli che illustrano la storia, l'araldica, le tradizioni e anche aspetti geoeconomici del territorio regionale. Le bandiere, tutte in proporzioni 2/3, sono in genere armeggiate ma non sempre ricalcano esattamente lo stemma. Bandiere e stemmi sono entrati in uso secondo un iter comune di quattro tappe: l'approvazione delle autorità regionali, l'esame di un comitato araldico, la concessione e, finalmente, l'adozione ufficiale da parte del parlamento nazionale. Il territorio della capitale non ha bandiera propria; il bicolore giallo-rosso che talvolta gli viene erroneamente assegnato, è la bandiera civica di Praga.

Bibliografia generale - Petr Exner, "Regional Flags of the Czech Republic", 2005 - Yaroslav Martykán, "Regional Flags of Bohemia", XIV convegno CISV, Modena 2008 - České Vexilologické Stránky, sito web - Archivio personale

  < ritorno a Repubblica Ceca <


KARLOVY VARY
Regione di Karlovy Vary, Karlovarský kraj


Bandiera della regione che si estende nella Boemia nord-occidentale tra i monti Metalliferi e la selva Boema, approvata il 12 aprile 2001, ufficiale dal 14 agosto successivo. Leone boemo nel primo quarto del drappo. La fonte stilizzata del secondo quarto attesta che l'omonima città capoluogo (Terme di Carlo, fondata dall'imperatore Carlo IV nel 1370), il cui stemma è riprodotto nell'ultimo quarto, è un centro termale tra i più rinomati d'Europa. Gli arnesi da minatore del terzo quarto ricordano le ricchezze minerarie della regione, in particolare l'argento della Valle di San Giovacchino (Jáchymov, ted. Joachimsthal, da cui "tallero", "dollaro").


> Repubblica Ceca >                                    > indice regioni >

PILSEN
Regione di Pislen, Plzeňský kraj



Bandiera della regione nella Boemia occidentale, approvata l'11 dicembre 2001, ufficiale dal 25 febbraio 2002. Leone di Boemia nel primo quarto. Il cammello (secondo quarto), che compare anche nello stemma civico di Pilsen (Plzeň), ricorda quello che, nel XV secolo, sarebbe stato catturato agli Hussiti che assediavano la città. Le striscie bianca e gialla in campo verde simboleggiano i fiumi Otava e Berounka. l'edificio dell'ultimo quarto è la caratteristica chiesetta romanica a forma rotonda di San Pietro e Paolo, nei pressi della cittadina di Starý Plzenec.


> Repubblica Ceca >                                    > indice regioni >

ÚSTÍ
Regione di Usti sull'Elba, Ústecký kraj


Bandiera della regione nella Boemia settentrionale, approvata il 12 dicembre 2001, ufficiale dal 14 maggio 2002. Leone boemo nel primo quarto; lo stesso leone, ma protetto da armatura, nel quarto alterno, è tratto dallo stemma del capoluogo Usti sull'Elba (Ústí nad Labem). La porta-torre sulle acque con sfondo di montagne ricorda l'antica via d'accesso lungo l'Elba dall'Europa occidentale verso Praga. L'aratro allude al leggendario capostipite della dinastia dei re boemi, Premysl l'Aratore.


> Repubblica Ceca >                                    > indice regioni >

BOEMIA MERIDIONALE
Jihočeský kraj

 
Bandiera approvata l'11 settembre 2001, ufficiale dal 21 gennaio 2002. Nella metà superiore del drappo, accanto al consueto leone boemo, c'è una rosa araldica, simbolo della dinastia dei Rosemberg, che nel medioevo dominò su gran parte della regione. La rosa appare su molte armi civiche, in vari colori. Le strisce gialla e bianca in campo verde del terzo quarto rappresentano la Moldava e il canale Schwarzenberg, importante via d'acqua artificiale costruita nel XVIII secolo. Completa la bandiera il castello dello stemma civico della città capoluogo, České Budějovice (più nota col nome tedesco di Budweis).


> Repubblica Ceca >                                    > indice regioni >

BOEMIA CENTRALE
Středočeský kraj


Bandiera approvata il 18 settembre 2001, ufficiale dal 21 gennaio 2002. Il leone boemo è ripetuto a quarti alterni. Nel secondo quarto figura l'aquila fiammata di San Venceslao, duca di Boemia, martire e santo veneratissimo, sepolto nella chiesa di San Vito a Praga (che è il capoluogo della regione, pur non facendone parte). Le linee ondulate del terzo quarto rappresentano la Moldava e l'Elba.


> Repubblica Ceca >                                    > indice regioni >

LIBEREC
Regione di Liberec, Liberecký kraj


Bandiera della regione montagnosa ai confini settentrionali della Boemia con la Germania e la Polonia, approvata il 22 maggio 2001 e ufficiale dal 19 novembre successivo. Il leone boemo compare nei quarti alterni. La ruota è tratta dallo stemma del capoluogo omonimo, mentre la figura del terzo quarto rappresenta la torre della televisione che sorge sul monte Ještěd, costruita negli anni '60 del XX secolo, significativo esempio di architettura moderna.


> Repubblica Ceca >                                    > indice regioni >