CASPIO CENTRALE
© Roberto Breschi
Sommario. La prima indipendenza dell’Azerbaigian fu avvelenata da contrasti interni. Nell’agosto del 1918 dissidenti socialisti di etnia armena proclamarono un loro governo, la Dittatura del Caspio Centrale, durato poco più di un mese.


Dittatura del Caspio Centrale, Diktatura Zentrokaspija, 1918


Bandiera alzata il 14 agosto 1918 a Baku dai rivoluzionari socialisti durante la guerra civile. Non sventolò oltre il 24 settembre dello stesso anno, quando le truppe turche e nazionaliste occuparono la città. La striscia rossa allude al potere proletario, quelle azzurre al mar Caspio.

> AZERBAIGIAN
Bibliografia
Vexillinfo, 112 e 113, 1989 - Archivio CISV, scheda 35/82







NAHICEVAN
© Roberto Breschi
Sommario. La repubblica autonoma del Nahicevan è una exclave azera separata dalla madrepatria da una striscia di terra armena. Antico canato indipendente, fu inglobato nell'impero russo nel 1834. Con l'avvento dell'Unione sovietica, nonostante le proteste degli armeni, diventò una repubblica autonoma socialista sovietica (1921).


Repubblica Autonoma Socialista Sovietica del Nahicevan,
Naxçıvan Muxtar Socialist Şura Respublikası, 1937-1952



Bandiera nazionale definita dalla costituzione del 18 settembre 1937. Il nome abbreviato del paese in lingua azera e armena era posto sulla bandiera dell'Azerbaigian dell'epoca. Durata in teoria fino al 1952 (sempre in teoria, nel 1940 i caratteri della sigla dell'Azerbaigian (AzSSR) furono forse trascritti in cirillico).
 


Repubblica Autonoma Socialista Sovietica del Nahicevan,
Naxçıvan Muxtar Socialist Şura Respublikası, 1956-1991




Nel 1952 la bandiera dell'Azerbaigian cambiò, ma su quella del Nahicevan il cambiamento si rifletté solo il 26 giugno 1956. Il nome della repubblica figurava in caratteri cirillici in lingua azera. Nel 1991, con l'indipendenza dell'Azerbaigian, la bandiera scomparve, il Nahicevan restò repubblica autonoma ma usò da allora i simboli della nazione "madre".


> AZERBAIGIAN
Bibliografia
Flag Bull., XI:1, 1972 - V.A. Sokolov, Vexillologiceskij Spravochnik po Flagam Rossiiskoi Imperii i SSSR, 2002







ALTO KARABAK
© Roberto Breschi
Sommario. Gli armeni, che costituiscono la maggioranza della popolazione della provincia azera dell'Alto Karabak, si sentono un lembo distaccato dalla madrepatria. La bandiera riflette tale situazione.


Nagorno Karabaq, Qarabag, Artsakh, dal 1992


Bandiera nazionale adottata il 2 giugno 1992 per una repubblica proclamata indipendente il 31 dicembre 1991 dai nazionalisti armeni della regione dell'Alto Karabak in territorio azero. Proporzioni 5/8 o 1/2. Evidente l'ispirazione alla bandiera dell'Armenia. Il motivo bianco, descritto come elemento decorativo tratto dai tappeti locali, allude più realisticamente alle divisione politica del paese da quella che è considerata la madrepatria.

> AZERBAIGIAN
Bibliografia
Vexilologie, 87, 1992 e 90, 1993 - Embl. et Pavillons, 42, 1994