SABAH
© Roberto Breschi
Sommario. Il Sabah, già parte del Brunei, fu possedimento britannico sotto il nome di Borneo Settentrionale, amministrato tramite la Compagnia del Borneo Settentrionale dal 1882 al 1888, come protettorato dal 1888 al 1946 e come colonia dal 1946 al 1963, anno in cui raggiunse l’indipendenza con il nome di Sabah e aderì alla Malaysia.


Borneo Settentrionale Britannico, British North Borneo, Sabah, c. 1888-1941



Bandiera di stato a terra entrata in uso verso il 1888 (il protettorato fu istituito il 12 maggio 1888), scomparsa di fatto il 17 dicembre 1941 con l'occupazione giapponese. Il 15 luglio 1946 lo stato diventò una colonia della corona, ma nessuna nuova bandiera fu adottata fino al 1950. Dal 1946 al 1950 si usarono probabilmente bandiere britanniche senza alcun badge. L'emblema del leone rosso in campo giallo era preso dalla bandiera della Compagnia del Borneo Settentrionale, gialla con bordo ocra e leone rosso al centro (adottata il 5 gennaio 1882, diventata bandiera del governatore e scomparsa verso il 1927). Fino al 1915 il disco giallo era talora circondato da una ghirlanda verde.


Borneo Settentrionale Britannico, British North Borneo, Sabah, c. 1888-1941





Intorno al 1888 entrarono in uso anche una Blue Ensign, bandiera di stato in mare, e una Red Ensign, insegna mercantile, con l'emblema del leone. Anch'esse scomparvero di fatto alla fine 1941 con l'occupazione giapponese.


Borneo Settentrionale Britannico,
Crown Colony of North Borneo, Kalimantan Utara
, 1950-1963


Bandiera coloniale (di stato in mare) in uso dal maggio 1950 e abolita il 16 settembre 1963 con il conseguimento dell'indipendenza. Nel 1948 fu approntato per la colonia un nuovo emblema ricavato dal crest dello stemma di stato. Due braccia - la destra di un indigeno e la sinistra di un europeo - tenevano alta l'insegna gialla col leone rosso che fu della Compagnia del Borneo Settentrionale. Tale emblema passò sulla bandiera circa due anni dopo. A differenza del protettorato, la colonia non aveva una Red Ensign con badge e usava, come insegna mercantile, quella britannica pulita.


Stato di Sabah, Negara Sabah, 1963-1981



Bandiera di stato adottata il 31 agosto 1963 dal nuovo stato indipendente, in vigore fino al 31 dicembre 1981. Proporzioni 1/2. Rosso per il coraggio e lo spirito di sacrificio, bianco per la purezza, giallo per le risorse naturali, azzurro per la pace e verde per il giovane stato e le sue foreste. Nel cantone era raffigurato il profilo del monte Kinabalu, la cima più elevata del paese e simbolo dell'unità dei popoli del Borneo Settentrionale.
Nello stesso periodo era localmente impiegata per il piccolo cabotaggio un insegna mercantile ispirata alla Red Ensign britannica, rossa con la bandiera di stato nel cantone.


Stato di Sabah, Negara Sabah, 1982-1988


Bandiera di stato in vigore dal 1° gennaio 1982, in base a una legge del 3 dicembre 1981. Sostituita il 16 settembre 1988. Proporzioni 1/2. Ricalcava il modello "cecoslovacco" adottato anni prima dal Sarawak, con colori trasposti e proporzioni differenti. Usualmente il rosso stava per il coraggio, il bianco per la purezza e l'azzurro per la prosperità.
Nel 1982, essendo cambiata la bandiera di stato, cambiò anche il cantone della corrispondente insegna mercantile per il piccolo cabotaggio locale. Nel 1988, con l'adozione della nuova bandiera di stato, l'insegna fu abolita e sostituita con la bandiera mercantile della Malaysia.


Stato di Sabah, Negara Sabah, dal 1988



Bandiera di stato in uso dal 16 settembre 1988. Proporzioni 1/2. Fu ripreso in parte il disegno del 1963, con solo tre strisce. Sono presenti sul drappo ben tre diverse tonalità di azzurro. Il blu scuro del monte Kinabalu simboleggia la forza e la cooperazione, l'azzurro cielo dell'ampio cantone sta per l'unità e la prosperità e l'azzurro medio della striscia per la pace. Il bianco e il rosso rappresentano come di consueto la purezza e il coraggio. In tutto i colori sono cinque, come i distretti dello stato.



ALTRE BANDIERE

Bandiera del Capo di Stato


> MALAYSIA

Bibliografia
Flag Bull., III:1, 1963, 104, 1984 e 138, 1990 - Archivio CISV, scheda 44/23


> Indice Asia >              >> Indice generale >>