COSTARICA
© Roberto Breschi
Sommario. La Costarica (o Costa Rica)  nel 1823, prima di entrare a far parte  delle Province Unite dell’America Centrale (lo fece ufficialmente nel 1824), si era dichiarata stato libero. Nel 1838, in seguito allo scioglimento della federazione, si aprì un periodo molto agitato di lotte civili, risolte solo in parte dalla costituzione in repubblica indipendente nel 1847. Soltanto nella seconda metà del XX secolo la Costarica ebbe vita più tranquilla e aperta al progresso. È il paese centro-americano che più ha differenziato la propria bandiera da quella delle ex Province Unite.


Costa Rica, Stato della Costarica, Estado de Costa Rica, 1823-1824


Bandiera di stato (nacional) adottata in via provvisoria il 10 maggio 1823 e restata in uso fino all’ingresso ufficiale nella federazione centroamericana, il 6 marzo 1824. La stella rossa a sei punte era tratta dall’emblema di stato, rotondo, sul quale figuravano anche una palma e un cannone incrociati, oltre al motto Costa Rica Libre.


Stato Libero della Costarica, Estado Libre de Costa Rica, 1824-1838



1824


1824-1838
Il 6 marzo 1824, entrando a far parte delle Province Unite dell'America Centrale, la Costarica ne assunse anche la bandiera, tuttavia il 2 novembre dello stesso anno adottò una sua bandiera nazionale e di stato, che differiva da quella federale per la presenza anche dello stemma locale sulla striscia inferiore. Tale emblema raffigurava dieci vulcani, simboli della sicurezza dello stato, con al centro un braccio disteso con spalla e seno visibili, in segno di fraternità. Poco dopo, il 22 novembre 1824, mutò la forma dello stemma federale (da rotondo diventò ellittico) e di conseguenza cambiò anche la bandiera federale e quella particolare della Costarica, che sarebbe restata in vigore fino allo scioglimento dell’unione, nel 1838.


Stato della Costarica, Estado de Costa Rica, 1838-1840 e 1842-1848 (?)



Dal 1838 al 1848, nel confuso periodo che seguì lo scioglimento della federazione, non ci sono notizie precise sulla bandiera della Costarica (tranne che dal 1840 al 1842). Di certo, il modello base azzurro-bianco-azzurro non cambiò (tranne che dal 1840 al 1842); probabilmente fu usato senza emblema o con un emblema che non è dato conoscere.


Stato della Costarica, Estado de Costa Rica, 1840-1842






Bandiera di stato adottata il 21 aprile 1840 in seguito a un cambio al potere; abolita nell’aprile 1842 col ritorno del precedente regime di Morazán. Drappo dai colori invertiti rispetto alla tradizione centroamericana. Sullo stemma di stato al centro figurava la “stella di Carrillo”, cosiddetta dal nome del presidente Braulio Carrillo, che l’aveva voluta. L’insegna mercantile era probabilmente pulita.


Repubblica della Costarica, República de Costa Rica, dal 1848



Bandiera adottata il 29 settembre 1848 e riservata all’impiego mercantile e all’esposizione, peraltro strettamente regolamentata, da parte dei privati cittadini. Proporzioni 2/3. La striscia centrale, rossa, è larga il doppio delle altre. Non a caso i colori sono uguali a quelli francesi; il cambiamento fu infatti voluto dalla moglie del presidente Castro Madriz, ammiratrice della Francia.


Repubblica della Costarica, República de Costa Rica, 1848-1906


Bandiera di stato e della marina da guerra, adottata il 29 settembre 1848, modificata nel 1906. Proporzioni 2/3. La striscia centrale e larga il doppio delle altre. La versione di stato porta lo stemma sul quale è rappresentata una catena di tre vulcani, Barba, Irazú e Poás, che si estende dall’Atlantico al Pacifico; su ciascuno dei due oceani veleggia un mercantile; in alto, cinque stelle rappresentano i dipartimenti dell'epoca.


Repubblica della Costarica, Republica de Costa Rica, dal 1906




   
1906-1964                                                 dal 1964
Bandiera di stato e della marina da guerra, in uso dal 27 novembre 1906. Proporzioni 3/5. Rispetto alla versione precedente, furono regolamentate alcune variazioni che in parte erano già in atto da circa il 1878. Lo stemma, pur raffigurando la medesima scena, è molto rimpicciolito e posto entro un ovale, interamente compreso entro la striscia rossa e spostato verso l'asta; non ha più gli ornamenti esteriori e presenta una diversa cornice. Una ulteriore piccola variazione allo stemma risale al 21 ottobre 1964, quando le stelle furono portate a sette, adeguandole al numero dei dipartimenti.


ALTRE BANDIERE

Bandiera della capitale

Bibliografia

F. Espinosa, Simbolos patrios de las naciones de Centroamerica, 1962 - Flagmaster 14, 1974 - Archivio CISV, scheda 132


> Indice America >              >> Indice generale >>