RURUTU
© Roberto Breschi
Sommario. Rurutu fu uno dei due piccoli regni indigeni compresi nel gruppo delle isole Tubuai. L'influenza francese iniziò nel 1842, si fece più stringente nel 1882 e diventò vera e propria annessione nel 1900.


Regno di Rurutu, c. 1858-1900



c. 1858-1889



1889-1900
Bandiera del piccolo regno sull’isola del gruppo delle Tubuai introdotta verso il 1858 e modificata nel 1889 con l’aggiunta della bandiera francese nel cantone. Soppressa il 25 agosto 1900 con la definitiva annessione al sistema coloniale francese. I colori polinesiani con l’inserto azzurro con il nome dell’isola formavano la terna dei colori francesi. La presenza del tricolore nel cantone affermava l’esistenza del trattato di protezione, ma peggiorava la già precaria estetica della bandiera.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Siebmacher's Flaggenbuch, I,6, 1878 - Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/7







RIMATARA
© Roberto Breschi
Sommario. Altro regno indigeno indipendente  nel gruppo delle Tubuai o Australi, subì la sorte del resto dell'arcipelago situato 500 Km a sud delle isole della Società e nel 1900 fu annesso alle colonie francesi. 


Regno di Rimatara, Royaume de Rimatara, c. 1856-1900



c. 1856-1891


1891-1900
Bandiera del regno indigeno sull’isola del gruppo delle Tubuai, o Australi, entrata in uso verso il 1856 e modificata nel 1891 - in seguito all’imposizione del protettorato francese - mediante l’inserimento del tricolore nel cantone. Abolita il 25 agosto 1900, con l’annessione all’Oceania francese. Era la bandiera di Tahiti con in più una croce al centro, probabilmente suggerita dai missionari europei (forse tedeschi, data la forma dell’emblema).


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Siebmacher's Flaggenbuch, I,6, 1878 - Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/7







MARCHESI
© Roberto Breschi
Sommario. L'arcipelago polinesiano delle Marchesi, molto defilato a nord delle Tuamotu, fu toccato nel 1595 da Alvaro de Mendaña ed esplorato nel 1791 da Marchand. Già sede di alcuni regni indigeni, nel 1842 fu occupato dai francesi.


Isole Marchesi, Marquesas, Îles Marquises, dal 1980






Bandiera locale alzata per la prima volta il 14 dicembre 1980 in occasione dell’inaugurazione dell’aeroporto di Nuku Hiva. Il rosso è il colore reale, sacro per i polinesiani, il bianco ricorda i diritti francesi sulle isole e il giallo è simbolo di gioia ed è il colore dell’unguento di cocco e zafferano (pani eka) usato dagli aborigeni per decorarsi il corpo. Nel triangolo bianco è raffigurata la testa di un tiki, tipica statuetta polinesiana che nella mitologia locale rappresenta il primo uomo. La bandiera nella prima versione era riportata in proporzioni 1/2. Il modello ufficiale in uso da circa il 2003 ha invece proporzioni 2/3, e il disegno del tiki vi appare un po' semplificato.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., 114, 1985 - Vexillinfo, 80, 1987 - Archivio CISV, scheda 176/6







TAHUATA
© Roberto Breschi
Sommario. L'isola di Tahuata si trova nelle Marchesi sud orientali. Nel 1842 fu occupata dai francesi; prima di allora costituiva un regno indigeno indipendente.


Regno di Tahuata, 1837-1842



Bandiera di stato del piccolo regno sull’isola compresa nelle Marchesi, alzata nell’agosto 1837 e abolita in seguito all’occupazione francese, il primo maggio 1842. Proporzioni 1/1 (come stendardo reale 2/3).


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
R.G.C. Bartlett, Flags of Paradise, carta, 1996 - Archivio CISV, scheda 176/6







NUKU HIVA
© Roberto Breschi
Sommario. Nuku Hiva è l'isola principale delle Marchesi. Nel luglio del 1835 il barone Charles de Thierry se ne proclamò sovrano. L'avventura fu di breve durata.


Regno di Nuku Hiva, Royaume de Noukou-Hiva, 1835



Bandiera dell’estemporaneo ed effimero regno che il barone Charles de Thierry stabilì sull’isola principale dell’arcipelago delle Marchesi, Nuku Hiva, e durato dal 3 al 26 luglio 1835. Proporzioni 2/3.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/6







TUAMOTU
© Roberto Breschi
Sommario. Le Tuamotu (=" isole numerose") costituiscono un lunghissimo arco esteso dalle Sottovento fino a Pitcairn, furono chiamate "Pericolose" da Bouganville per i tanti scogli corallini affioranti. Prima di diventare protettorato, e quindi colonia francese (1881), furono sede di un regno indigeno.


Regno di Tuamotu, Royaume de Tuamotu, 1832-1843



Bandiera di un non ben definito regno costituitosi nell’arcipelago delle Tuamotu. Adottata nel 1832 durò fino al 1843. Proporzioni circa 3/5. Colori tahitiani con l’aggiunta della striscia blu all’asta e delle otto stelle.


Isole Tuamotu, Îles Tuamotu, Paumotu, dal 1975



Bandiera locale da alzarsi insieme a quelle di Francia e Polinesia, in uso dal 1975. Proporzioni 2/3. Le sedici stelle azzurre stanno per gli altrettanti distretti. Disegno ispirato a quello della bandiera dell’antico regno. I colori sono gli stessi della Francia.
 

> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
R.G.C. Bartlett, Flags of Paradise, carta, 1996 - Archivio CISV, scheda 176/5 - Franciae Vexilla, 41, 2006







GAMBIER
© Roberto Breschi
Sommario. Il gruppo della Gambier (scoperte da Wallis nel 1797), situato all'estremità meridionale delle Tuamotu, verso Pitcairn, costituì un piccolo regno indigeno, detto anche "di Mangareva", dal nome dell'isola principale. Nel 1842/44 la Francia lo pose sotto protettorato e nel1882 lo unì al uo sistema coloniale d'Oceania.


Isole Gambier, Regno di Mangareva,
Îles Gambier, Royaume de Mangareva
, 1832/37-1842/44 e 1855-1860



Bandiera del piccolo regno nella parte meridionale dell’arcipelago delle Tuamotu, entrata in uso tra il 1832 e il 1837 e abolita quando le isole passarono, tra il 1842 e il 1844, sotto protettorato francese; ripresa dal 1855 al 1860. Proporzioni 2/3, con la striscia celeste pari a 1/4 del drappo. La bandiera fu disegnata per il re dal capitano francese Arnaud Mauruc: le stelle corrispondevano alle cinque isole costituenti il gruppo delle Gambier, vale a dire Mangareva (sede reale, da cui il regno prendeva il nome), Aukena, Akamaru, Taravai e Temoe.


Isole Gambier, Îles Gambier, dal c. 2003



Bandiera locale introdotta verso il 2003, sul modello dell'antico vessillo del regno di Mangareva. Proporzioni circa 2/3. A differenza della vecchia bandiera le strisce hanno uguale dimensione. Il celeste è sostituito da un blu che ha la stessa tonalità di quello del tricolore francese.


> REGNI E ARCIPELAGHI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., III:2, 1963/64 - Archivio CISV, scheda 176/3 - Franciae Vexilla, 41, 2006