ASSOCIAZIONI VESSILLOLOGICHE
pag. 1/6

© Roberto Breschi

Società Spagnola di Vessillologia,
Sociedad Española de Vexilología, SEV, dal 1978

Associazione fondata nel 1978, membro della FIAV dal 29 gennaio 1979. Pubblica la rivista Banderas e il bollettino Gaceta de banderas in collaborazione con il CEBED (Centro Belga-Europeo di Studi delle Bandiere). Il giallo e il rosso di Spagna sono arrangiati in una croce decussata: in tal modo è ripetutamente formata l’iniziale “V” di Vessillologia. Drappi bianchi con croci decussate fanno parte della tradizione vessillologica spagnola (l’esempio più noto è la croce nodosa del XVI secolo). Drappo quadrato. (Archivio CISV, cortesia di A. Ziggioto - NAVA News, 32, 5, 1999)

Sito web



Istituto Madrileno di Vessillologia,
Instituto Madrileño de Vexilología, 1985-1988
L’istituto nacque il 2 novembre 1985 come sezione della SEV (Società Spagnola di Vessillologia). Ne uscì nel 1988 cambiando nome e bandiera. Pubblicava la rivista Moharra. L’orso è simbolo della città di Madrid fin dagli albori del XIII secolo. Le sette stelle bianche in campo rosso sono riprese dalla bandiera, ancora in vigore, della Comunità Madrilena, sulla quale sono disposte in due file parallele di tre e quattro; qui invece formano la “V” di Vessillologia. (Archivio CISV, cortesia di A. Ziggioto - Vexillinfo, 98, 1988)



Associazione Ispanica di Vessillologia e Araldica,
Asociación Hispánica de Vexilología y Heráldica, AHVH, 1988-1989
Associazione sorta nel 1988 in seguito all’uscita dalla SEV (Società Spagnola di Vessillologia) dell’Istituto Madrileno di Vessillologia. L’operazione non ebbe un esito felice e nel 1989 l’istituzione si dissolse. La bandiera, disegnata da Antonio Manzano, portava i colori spagnoli. Entro la losanga gialla, estesa fino a toccare i lati del drappo rosso, erano rappresentate le tre caravelle di Colombo. Anche in questo caso era individuabile più volte la “V” di Vessillologia. Proporzioni 2/3. (Archivio CISV, cortesia di A. Ziggioto - Vexillinfo, 98, 1988)



Associazione Catalana di Vessillologia,
Associació Catalana de Vexil·lologia, ACV, dal 1984
L’associazione, che ha sede a Barcellona, fu costituita il 29 settembre 1981 e nel 1985 entrò a far parte della FIAV. Pubblica il periodico Vexil·la Catalana. La bandiera, adottata il 29 giugno 1984, è ispirata a quella nazionale catalana: qui le quattro strisce rosse sono diventate altrettanti raggi che si originano dall’angolo inferiore del battente. (Archivio CISV, cortesia di A. Ziggioto - NAVA News, 32, 5, 1999)




Heraldry Society, Flag Section, HSFS

La Società Araldica britannica figura tra i dodici membri fondatori della FIAV, come Sezione Vessillologica. Tale ramo della società cessò le attività nel 1972, sostituito dal Flag Institute. La società invece uscì dalla FIAV nel 1987. Organizzò il X Congresso Internazionale di Vessillologia (Oxford, 25-30 settembre 1983). Pubblica The Heraldry Gazette e The Coat of Arms. Non ha la bandiera.

Sito web



Flag Institute, FI, dal 1973

1971-2016


dal 2016
Il Flag Institute è fra le organizzazioni vessillologiche che contano più membri, che aderiscono da ogni parte del mondo. Già sezione della Società araldica (Heraldry Society), fu costituita il 23 aprile 1971, festa di san Giorgio, patrono d’Inghilterra. Pubblica Flagmaster (per un breve periodo, tra il 1977 e il 1978 cambiò il nome in Flag Institute Bulletin). La bandiera fu ideata da William Crampton nel 1971, ma apparve per la prima volta due anni dopo. Su di essa figura la Croce di San Giorgio su un triangolo bianco in campo blu, che rappresenta la “V” di Vexillology. Proporzioni 3/5. Sostituita nel 2016. (Flagmaster, 9 e 11/12, 1973 - NAVA News, 32,5, 1999)
Il 18 novembre 2016, in occasione del convegno nazionale di Birmingham, è stata adottata una nuova bandiera. Disegnata da G. Bartram e P. Tibbetts, si ispira liberamente all'Union Flag (al terzo quarto del drappo), per significare che il Flag Institute è attivo su tutto il Regno Unito e non solo in Inghilterra. (Sito web del Flag Institute)

Sito web



Società Vessillologica Irlandese,
Cumann Vexilleolaíoch na hÉireann, Vexillological Society of Ireland, 1984-1992
Fondata nel 1983 e inaugurata il 3 marzo 1984, la società irlandese si è dissolta nel 1992. Pubblicava il bollettino Irish Vexillological Newsletter. La “V” gialla, iniziale di Vexillology, in campo verde ricorda le tradizionali bandiere verdi con l’arpa d’oro. Il drappo ha proporzioni 34/55, corrispondenti alla sezione aurea. (Flag Bull., 105, 1984 - Vexillinfo, 53, 1984)



Società Genalogica Irlandese,
Cumann Geinealais na hÉireann, Genealogical Society of Ireland, GSI

GSI



VIBE

Associazione sorta nel 1990 per promuovere studi e ricerche in materia di genealogia, araldica, vessillologia e altri settori affini. Pubblica il bollettino mensile Ireland's Genealogical Gazette. La bandiera, introdotta nel 2001, ha i colori sociali giallo e azzurro, tratti dal badge della società posto al centro del drappo. Proporzioni 1/2.

Sito web

Il ramo vessillologico della GSI, Vexillology Ireland/Brateolaíocht Éireann (VIBE), pubblica VIBE Newsletter (semestrale) e ha una propria bandiera, disegnata da S. Zamyatin, approvata il 4 luglio 2013 e presentata al congresso di Rotterdam (4-10 agosto 2013). Il simbolismo è evidente: nodo della FIAV e arpa d'Irlanda. Il campo è azzurro, colore attribuito a San Patrizio. Proporzioni 1/2. (VIBE Newsletter, 1,1, 2013)
 



Associazione Francese di Studi Internazionali di Vessillologia,
Association Française d'Études Internationales de Vexillologie, 1969-1987
.

La società francese, fra le prime costituitesi (1966) e membro originario della FIAV, si è purtroppo progressivamente dispersa fino alla scomparsa ufficiale con la cancellazione dalla FIAV nel 1987. Pubblicava la rivista Vexillologia. La bandiera, adottata il 25 giugno 1969 e disegnata da Hervé Pinoteau, portava i colori nazionali. La croce ricordava gli antichi vessilli francesi. Era spesso riportata una seconda versione della bandiera, che aveva al centro il disegno di un vascello, emblema di Parigi. Proporzioni 2/3. (Flag Bull., VIII:4, 1969 - Archivio CISV, cortesia di A. Ziggioto)



Società Francese di Vessillologia,
Société Française de Vexillologie, SFV, dal 1985
Nuova società francese sorta tra il marzo e l’aprile 1985 per iniziativa di H. Pinoteau, L. Philippe e P. Charrié. Dal 1985 al 1996 ha pubblicato il bollettino Emblèmes et Pavillons e dal 1996 pubblica Franciae Vexilla. La bandiera, introdotta il 15 giugno 1985, ha i colori nazionali: una croce bianca attraversante la divide in quarti alternativamente rossi e blu con filetti bianco-blu e bianco-rossi rispettivamente. Il drappo è quadrato. (Embl. et Pavillons, 1 e 2, 1985 - Vex. Ital., 2, 1985)

Sito web



Società Vessillologica dell'Ovest,
Société Vexillologique de l'Ouest, SVO, dal 2001
Questa società, con sede nel Poitou-Charentes, è stata creata il 10 giugno 1996 con lo scopo di promuovere l'adozione di bandiere locali tra le comunuità regionali della Francia dell'Ovest. Pubblica una rivista annuale, Le drapeau Poitevin. La bandiera, che riprende i colori regionali del Poitou, dà gran rilievo al "nodo vessillologico". Disegnata dal presidente Thierry Gilabert, è stata scelta e adottata nel 2001 tra nove proposte giunte alla rivista della società. (Informazioni personali, cortesia di T. Gilabert)

Sito web



Società Bretone di Vessillologia, Kevarzhe Vannielouriezh Vreizh,
Société Bretonne de Vexillologie
, KVV-SVB, dal 1996
La società è nata il 23 giugno 1996 e dal 1997 è membro della FIAV. Si occupa soprattutto delle bandiere bretoni e dei simboli delle minoranze europee e pubblica il bollettino Ar Banniel. Il 9 novembre 2003 ha subito una scissione con l'abbandono della maggior parte dei soci, che hanno costituito una nuova società. La bandiera, disegnata da Dive Kervella, ricorda da vicino quella tradizionale della Bretagna che ha la croce dritta attraversante e il cantone ermellinato. In questo caso la croce è decussata e idealmente formata da due “V”, iniziali di Veksillologiezh Vreizh, Vessillologia Bretone. (Franciae Vexilla, 5/51, 1997 - NAVA News, 32,5, 1999

Sito web



Bandiere di Bretagna,
Bannieloù Breizh, Drapeaux de Bretagne
, dal 2003


Associazione nata il 9 novembre 2003 da una scissione della Società Bretone di Vessillologia. Si occupa anch'essa di bandiere e simboli bretoni e di altre minoranze nazionali. Pubblica un bollettino, con lo stesso nome dell'associazione (Bannieloù Breizh). La bandiera, apparsa poco dopo la nascita della società, riproduce la figura araldica caratteristica dell'ermellino, simbolo bretone dal XIII secolo, e mostra tre lunghe code. (Internet)
 

<  indietro <                  > Indice Associazioni >              >> Indice generale >>                 > avanti >