GAGAUZIA
© Roberto Breschi
Sommario. Nel 1990 i turcofoni della Gaugazia nel sud della Moldavia, già riconosciuti nel 1957 minoranza nazionale, proclamarono una repubblica separatista a Comrat e tra il 1991 e il 1992, dopo un referendum popolare, il paese diventò de facto indipendente, ma i trattati russo-moldavi che seguirono, riconobbero alla Gaugazia una forma più limitata di autonomia.


Repubblica di Gagauzia, Gagauz Eri, 1990-1995


Bandiera nazionale alzata il 19 agosto 1990 dai separatisti gagauzi a Comrat. Dopo che un referendum celebratosi alla fine del 1991 aveva sancito l'indipendenza della regione, i trattati russo-moldavi del luglio 1992 riconobbero alla minoranza una forma molto più limitata di autonomia e il 31 ottobre 1995 anche la bandiera, mai riconosciuta ufficialmente, fu sostituita. Sia il color turchese che la testa di lupo erano simboli turchi: i gagauzi infatti sono turchi selgiuchidi cristianizzati.


Gagauz Eri, dal 1995


Bandiera adottata ufficialmente il 31 ottobre 1995 dall'assemblea nazionale gagauza, dopo che la nuova costituzione moldava del luglio 1994 aveva riconosciuto alla regione uno status di autonomia. Proporzioni 1/2. Il fondo azzurro rappresenta le radici turche della popolazione. Il bianco è il colore con il quale i turchi indicavano l'occidente, il rosso simboleggia la determinazione e il coraggio. Le tre stelle d'oro rappresentano il passato, il presente e il futuro del Paese: è precisato che il futuro è la stella più avanzata delle tre.


> MOLDAVIA
Bibliografia
Vexillinfo 126, 1990 - Embl. et Pavillons 26,1991 - Le Cabinet des Drapeaux 14, 1996 - Vexiloligie 104, 1997


> Indice Europa >              >> Indice generale >>





NISTRO
© Roberto Breschi
Sommario. Nel 1990, in concomitanza con l’indipendenza della Moldavia, aspri contrasti si accesero tra i moldavi e la minoranza russofona concentrata nei territori a est del fiume Nistro (Dnestr) e portarono alla proclamazione della repubblica del Nistro, o Transnistria. Nel 1992 la questione è stata risolta con un compromissorio riconoscimento di autonomia. La bandiera sottolinea il filosovietismo della popolazione.


Transnistria, Repubblica Moldava del Nistro, Pridnestrovskaija Moldavskaija Respublika,
Republica Moldoveneasca Nistriana, Pridnistrovska Moldavska Respublika
, dal 1990


Bandiera della repubblica proclamata il 3 settembre 1990 dalla minoranza russofona concentrata nei territori moldavi oltre il Nistro (Dnestr). Adottata ufficialmente come bandiera di stato il 3 luglio 2000 dalla Repubblica Moldava di Transnistria. È in pratica la bandiera dell’ex repubblica socialista sovietica moldava (1952-1990).
Esiste anche una versione semplificata, senza simboli, la quale, poiché è interdetta agli edifici pubblici, può essere considerata bandiera nazionale. Le proporzioni sono 1/2, talora 2/3. Dal 2000 è prescritto che anche il retro della bandiera di stato sia privo di falce e martello.



ALTRE BANDIERE

Bandiera del presidente
Bandiera della capitale

>
MOLDAVIA

Bibliografia
Flagmaster 66/67, 1990 e 73, 1993 - Le Cabinet des Drapeaux, 7, 2001


> Indice Europa >              >> Indice generale >>