QUAITI
© Roberto Breschi
Sommario. "Quaiti" non è un nome geografico ma quello di una dinastia che per due secoli e mezzo regnò su una parte dell'Hadramaut. Affrancatisi dal vassallaggio yemenita nel 1703 i Quaiti furono in continua lotta con l'altro clan dominante, i Kathiri, per il predominio sulle fertili oasi formate dall'uadi Hadramaut che dà il nome alla regione. Nel 1888 lo stato Quaiti accettò il protettorato britannico e nel 1959 non aderì alla federazione dell'Arabia Meridionale restando indipendente fino al 1967.


Stato Quaiti di Shir e Mukalla, Dawlat al Qa'iti ash-Shir wa'l Mukalla, 1880-1939


Bandiera di stato e stendardo del sultano, introdotta nel 1880 e sostituita il 2 ottobre 1939. Proporzioni 1/2. Il rosso era il colore tipico degli stati arabi delle coste dell'oceano Indiano e anche la striscia bianca lungo l'asta - in questo caso molto sottile - è riscontrabile su altre bandiere della regione.


Stato Quaiti di Shir e Mukalla, Dawlat al Qa'iti ash-Shir wa'l Mukalla, 1939-1955
Stato Quaiti in Hadramaut, Dawlat al Qa'iti al Hadramawt, 1955-1967


 
Bandiera nazionale adottata il 2 ottobre 1939 e abolita il 17 settembre 1967 in seguito alla vittoria dei nazionalisti repubblicani. Proporzioni 1/2, raramente 2/3. Lo stendardo del sultano aveva in più una corona orientale in oro sulla striscia rossa. Il rosso era il colore degli stati arabi della regione, il giallo simboleggiava il deserto e l'azzurro il mare. I due castelli laterali rappresentavano i porti di Shir e Mukalla, quello al centro Shibam, città dell'interno.

Una bandiera di identico disegno e di colori differenti è attribuita genericamente all'Hadramaut da Lux-Wurm e non è datata. Non è riportata da altre fonti. È possibile che si tratti di una variante della precedente apparsa dopo il 1955, allorché lo stato Quaiti si attribuì il nome di Hadramaut, occupandone gran parte ("Stato Quaiti in Hadramaut"). D'altra parte si conoscono altre varianti di colore, ad esempio con le torri entro dischi rossi.


> Stati dell'Arabia Meridionale (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., VII:1, 1968 - Franciae Vexilla, 7/53, 1997 - P.C. Lux-Wurm, Les drapeaux de l'Islam, 2001 - Archivio CISV, scheda 67/5







KATHIRI
© Roberto Breschi
Sommario. Il clan yemenita dei Kathiri occupò tutto l'Hadramaut nel XV secolo ma si trovò ben presto a dover competere con i Quaiti che finirono per sottrarre la parte occidentale della regione. La contesa, accentuata dall'incertezza dei confini, fu soprattutto attorno all'importante città-oasi di Shibam e conobbe fasi alterne. Le acque si calmarono con l'arrivo dei britannici, anche se lo stato Katiri firmò solo nel 1934 il trattato di protezione con il Regno Unito. Fu occupato dai repubblicani adeniti nell'ottobre del 1967, senza aver aderito alla federazione dell'Arabia Meridionale.


Stato Kathiri di Seyun, Dawlat al-Kathiri as-Say'un, fino al 1967



Bandiera nazionale e di stato adottata in epoca imprecisata, ma attestata già nel 1917, e abolita il 2 ottobre 1967 in vista della costituzione della Repubblica dello Yemen Meridionale. Proporzioni 1/2. Lo stendardo del sultano aveva anche una corona al centro. Non è nota la simbologia delle stelle e dei colori, tuttavia il giallo, pur essendo poco fequente sulle bandiere arabe, era caratteristico degli yemeniti all'epoca di Maometto.


> Stati dell'Arabia Meridionale (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., VII:1, 1968 - Franciae Vexilla, 7/53, 1997 - Archivio CISV, scheda 67/5







MAHRA
© Roberto Breschi
Sommario. Il Mahra, oggi provincia dello Yemen, era un antico stato (sec. XVI) situato ai confini con l'Oman, comprendente anche l'isola di Socotra, ove risiedeva il sultano. Era governato dalla dinastia Afrari della tribù dei Mahri. Non aderì alla federazione dell'Arabia Meridionale e nel 1967 fu inglobato nella repubblica dello Yemen Meridionale.


Stato dei Mahri di Qisn e Socotra, Dawlat Mahri al-Qishn wa's-Suqutra, fino al 1967



Antica bandiera di stato risalente al XVIII secolo, mantenuta fino al 1967 come stendardo principesco anche dopo l'adozione di un nuovo modello. Proporzioni 1/2. La scritta bianca, Al-Hukmet al-Afrari, significa "Governo Afrari", dal nome della dinastia regnante. Bandiere rosse con nome dello stato non erano infrequenti nella regione.


Stato dei Mahri di Qisn e Socotra, Dawlat Mahri al-Qishn wa's-Suqutra, fino al 1967



Bandiera nazionale e di stato adottata in epoca imprecisata e abolita il 16 ottobre 1967 nell'imminenza dell'avvento della repubblica unitaria. Proporzioni 1/2.


> Stati dell'Arabia Meridionale (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., VII:1, 1968 - Franciae Vexilla, 7/53, 1997 - Archivio CISV, scheda 67/6