QATAR
© Roberto Breschi
Sommario. L’emirato del Qatar è contiguo agli Emirati Arabi Uniti e ne condivide le origini, essendo stato anch’esso fondato da una famiglia proveniente dall’interno. Dopo un periodo di dominazione ottomana (1871-1914), restò sotto protezione britannica fino al conseguimento della piena indipendenza nel 1971.


Sceiccato del Qatar, Mashiyakat al-Qatar, fino al 1855/1860



Bandiera originaria dello sceiccato introdotta nella seconda metà del XVIII secolo e modificata verso il 1855. Bandiere rosse si diffusero tra il XVII e il XVIII secolo lungo tutta la costa afro-asiatica dell'oceano Indiano, ma la loro origine è ancora più antica.


Sceiccato del Qatar, Mashiyakat al-Qatar, 1855/1860-c. 1932


Bandiera di stato e mercantile introdotta tra il 1855 e il 1860 e durata più o meno invariata fino al 1932 (verso il 1916 sarebbe stata sostituita per un breve periodo dal modello che segue). Proporzioni 3/5, con la striscia bianca che occupa circa 1/5 della lunghezza del drappo. La fitta dentellatura della linea di separazione tra il bianco e il rosso aveva funzione decorativa e di distinzione. Il rosso spesso appariva brunastro essendo ottenuto con tinture tendenti ad alterarsi alla luce. Tale tonalità sarebbe diventata in futuro quella propria della bandiera.


Sceiccato del Qatar, Mashiyakat al-Qatar, c. 1916- ?


Bandiera di stato usata verso il 1916 per un breve periodo. Seguiva il modello originario del 1820 degli sceiccati della Costa dei Pirati, differenziandosi per le proporzioni (allungate, circa 1/2) e per un crescente nel cantone. Qualche dubbio sulla sua reale esistenza.


Sceiccato del Qatar, Mashiyakat al-Qatar, c. 1932-1936



Bandiera di stato e mercantile risalente a circa il 1932 e modificata nel 1936. Proporzioni 1/2; striscia bianca pari a circa 1/5 del drappo. Le stoffe e le tinture locali erano soggette ad altersi alla luce solare, e il rosso originario tendeva ad assumere una tonalità tra il porpora e il marrone. Col tempo tale colorazione finì per essere considerata quella propria della bandiera. Il modello del 1932 era appunto porpora o viola e si differenziava anche per la linea di divisione, ondulata anziché seghettata.


Stato del Qatar, Dawlat al-Qatar, dal 1936



1936-1949
Bandiera di stato e mercantile stabilizzata in questa forma nel 1936. Proporzioni circa 1/3 (11/30 o 11/28). Le linee di divisione tra le due strisce tornò seghettata come sul vessillo originario e, come ulteriori fronzoli ornamentali, furono inserite piccole losanghe alternate ai dentelli. Fu anche aggiunto il nome dello stato in grandi caratteri arabi bianchi. Il colore passò al bruno cioccolato.

dal 1949
Nel 1949 il colore del campo fu ufficialmente fissato e definito come "marrone Qatar". Inoltre fu opportunamente abolito il complicato ormamento a losanghe e anche il nome dello stato. Definite anche le esatte proporzioni: 11/28, con la striscia bianca pari a 1/3 del drappo.


Bibliografia
Archivio CISV, scheda 64 - Opere a carattere generale


> Indice Asia >              >> Indice generale >>