INDORE
© Roberto Breschi
Sommario. Il regno di Indore si trovava vicino a quello di Gwalior e con esso formava in parte un intrico di frammentazioni, alcune delle quali risolte con scambi territoriali nel 1861. Era noto anche come "Regno Holkar" dal nome della famiglia regnante, il cui capostipite, Malhar Rao Holkar si insediò nel 1733.


Regno Holkar di Indore, Indaur, c. 1733- ?


Nella prima metà del XVIII secolo, come quasi tutti gli stati della Confederazione maratta, il regno di Indore alzò, quale bandiera di stato e stendardo reale, una bhagwa zenda (rettangolare a coda di rondine). Entrò in uso probabilmente con l'inizio della monarchia (1733) e scomparve in epoca imprecisata (si sa soltanto che nel 1924 non esisteva più).


Regno Holkar di Indore, Indaur, fino al 1948





Bandiera di stato e stendardo reale adottata in data imprecisata, ma già esistente nel 1924, e durata fino al 1948. Drappo in forma molto allungata (1/3 o 2/5). L'emblema, che compariva sulla bandiera specialmente quando ere usata come stendardo reale, era formato da elementi tradizionali dell'iconografia indiana, in parte presi dallo stemma del re: il cavallo nero Ashva e il toro Nandi, entrambi bardati, un parasole (chhatri), un sole raggiante e figurato, una lancia (bhindipala) e una spada (khanda) incrociate. Su un cartiglio il motto "Opera per il meglio e confida nella provvidenza". Il rosso e il bianco erano i colori dinastici degli Holkar, riscontrabili anche sullo stemma. Sulla bandiera di stato essi erano spesso portati senza emblema, così come su un'insegna triangolare usata per le imbarcazioni in navigazione fluviale interna (i territori meridionali del regno erano bagnati dal fiuma Narmada e quelli settentrionali da affluenti del Gange.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 6, 1998 - Archivio CISV, scheda 53/39 bis







BARWANI
© Roberto Breschi
Sommario. Principato a sud-ovest del regno di Indore, sul fiume Narmada, oggi nel Madhya Pradesh, non lontano dai confini con il Gujarat e con il Maharashtra.


Principato di Barwani, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in epoca imprecisata e abolita nel 1948. Drappo quadrato. Sullo stendardo del ragià il sole, la luna e la spada erano giallo-oro e in posizione differente.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/37







ALIRAJPUR
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato di Alirajpur, oggi nel Madhya Pradesh sul confine con il Gujarat, si trovava ad ovest di Gwalior e Indore tra Jhabua e Barwani. Era retto dai ragiaputi del clan dei Rathor.


Principato di Alirajpur, Ali Rajpur, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in data imprecisata e abolita nel 1948. I colori rosso e bianco erano gli stessi di Indore, concessi dai sovrani di quel regno in segno di amicizia e riconoscenza. Lo stendardo principesco era una pancaranga.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/36







DHAR
© Roberto Breschi
Sommario. La città di Dhar fu la potente capitale dei Pramara, signori ragiaputi, e non perse d'importanza nemmeno dopo la conquista del Mogol. Lo stato a cui dette il nome, fu fondato nel 1734 da un ramo della stessa famiglia dei principi di Dewas. Si trovava, frazionato in due parti principali, stretto tra i regni di Indore e Gwalior.


Principato di Dhar, 1858-1948



Bandiera di stato introdotta nel 1858 e durata fino alla soppressione dello stato nel 1948. Univa l'arancione (bhagwan) dei maratti al giallo dei ragiaputi. Lo stendardo del ragià, almeno nel 1877, era giallo con motto in rosso.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/39 bis







JHABUA
© Roberto Breschi
Sommario. L'antico stato di Jhabua, a nord di Alirajpur, oggi nel Madhya Pradesh lungo il confine con il Gujarat, era governato da ragiaputi del clan dei Rathor.


Principato di Jhabua, 1607-1948



Bandiera di stato in uso fin dal 1607 e scomparsa nel 1948. Drappo a triangoli sovrapposti. In campo rosso-zafferano erano rappresentate in bianco le orme dei piedi di Krisna, forse in riferimento ad un episodio descritto nei Purana. Le stesse orme figuravano al centro dello stendardo del ragià.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 8, 1998 - Archivio CISV, scheda 53/40







RATLAM
© Roberto Breschi
Sommario. Ratlam, principato ragiaputo, la cui leggendaria origine è fissata nel 1631, era situato a nord di Jhabua e a sud di Jaora.


Principato di Ratlam, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in data non conosciuta (forse nel 1940) e soppressa nel 1948. Al centro, tutta in rosso, la figura di Hanuman, il dio scimmia, simbolo di indipendenza, coraggio e fiducia in se stessi. Hanuman impugna nella destra il katar dei ragiaputi anziché la solita montagna. Ciò per ricordare l'episodio che avrebbe dato origine allo stato. Nel 1631 Ratan, un giovinetto di 15 anni, affrontò senza timore un elefante imbizzarrito riuscendo a ferirlo. L'imperatore ne fu sinceramente ammirato e, tra le altre ricompense, nominò il ragazzo ragià di una piccola regione (jagir) dalla quale si formò lo stato, il cui nome deriva da quello del coraggioso giovane.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/43 bis







JAORA
© Roberto Breschi
Sommario. Il principato di Jaora, posto a est di Banswara e a nord di Ujjain nel Gwalior, era retto dal 1818 da principi afghani, il primo dei quali fu Giafar Khan, genero del nababbo di Tonk.


Principato di Jaora, c. 1865-1948



c. 1865-c. 1895


c. 1895-1948
La prima bandiera di stato conosciuta di Jaora apparve intorno al 1865. Era un drappo verde scuro, colore afghano, a forma di triangolo retto. Verso il 1895 il drappo diventò rettangolare (proporzioni 3/4), il fondo verde scuro fu mantenuto, ma fu aggiunta una croce di Sant'Andrea nera a cui si sovrapponeva un emblema in giallo oro: le sciabole erano un simbolo afghano, la bilancia rppresentava come al solito la giustizia e l'astro radiante era la luce divina. Anche lo stendardo del nababbo dei corrispondenti periodi, bianco con bordo giallo, cambiò la forma da triangolare a rettangolare.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 2, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 6, 1998 - Archivio CISV, scheda 53/44 bis







SAILANA
© Roberto Breschi
Sommario. Il principato di Sailana era quasi un enclave all'interno di Ratlam, ma aveva una buona fetta separata del suo territorio poco più a sud.


Principato di Sailana, 1877-1948



Una bandiera di stato, in uso fino al 1948 da epoca imprecisata, consisteva in un semplice drappo triangolare rosso. Un'altra bandiera di stato fu lo stendardo principesco (Royal banner) concesso dalla regina Vittoria nel 1877; era una sorta di gonfalone, rosso con bordo zafferano con le armi al centro, pendente da un'asta orizzontale.





Lo stemma, tra quelli disegnati da Taylor, mostrava un falco d'argento in uno scudo rosso con largo bordo zafferano. Due cinghiali d'argento come supporti e la testa di una pantera nera in cimiero. Scritta d'oro su cartiglio zafferano. Il falco denotava l'appartenenza della famiglia regnante al clan dei Rathor.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/43 bis







SITAMAU
© Roberto Breschi
Sommario. Il principato di Sitamau, confinante con Jaora, si formò nel 1701 ed era retto da una famiglia ragiaputa.


Principato di Sitamau, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in data non nota e abolita nel 1948. Lo stendardo del ragià era simile, ma il sole era rosso.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez. 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/44