SACHIN
© Roberto Breschi
Sommario. Sachin era un piccolo stato costiero nei pressi di Surat, formatosi nel 1791 sotto la sovranità di un ex-principe di Janjira. Abd el Kerim.


Principato di Sachin, Sakhin, Nawabate of Sachin, fino al 1948






Bandiera di stato adottata in data non sicura e scomparsa nel 1948. Era una pancaranga (cinque colori) descritta con due differenti sequenze cromatiche (tuttavia la disposizione delle strisce non aveva in genere una importanza fondamentale). Se era alzata come stendardo sul palazzo del nababbo, era accompagnata da un secondo vessillo completamente rosso. Proporzioni 4/7.


Principato di Sachin, Sakhin, Nawabate of Sachin, 1921-1948



Insegna mercantile concessa al piccolo stato costiero il 2 agosto 1921 dall'Ammiragliato britannico ed entrata nell'uso effettivo verso il 1930. Abolita insieme allo stato nel 1948. Era una delle dodici Red Ensigns con proprio badge assegnate ad altrettanti stati affacciati sul mare Arabico. La mano di Fatima è simbolo della provvidenza divina. Il verde è il colore del profeta. Le cinque dita richiamano i cinque pilastri dell'islam e, singolarmente, rappresentano un membro della famiglia del profeta: lo stesso Maometto (il pollice), sua figlia Fatima col marito Alì (indice e medio) e i loro figli Hassan e Hussein (anulare e mignolo).


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
Flaggenbuch OKM, 1939 - J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 1, sez 2, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 6, 1998 - Archivio CISV, scheda 53/33







NANDGAON
© Roberto Breschi
Sommario. Minuscolo principato di soli 8 Kmq e con appena 500 abitanti a nordest di Nasik, riconosciuto come stato nel 1865. Ora nel Maharashtra settentrionale.


Principato di Nandgaon, fino al 1948



Bandiera di stato e stendardo del sovrano introdotta in data non conosciuta e abolita nel 1948. Ancora una delle tante bandiere di cinque colori (pancaranga), di origine ragiaputa.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
Archivio CISV, scheda 53/31







JANJIRA
© Roberto Breschi
Sommario. Principato sulla costa del Konkan a sud di Bombay e a ovest di Poona, già appartenuto a mercanti etiopi che ne avevano fatto uno scalo per i loro traffici, raggiunse l'indipendenza nel mezzo del XVII secolo.


Principato di Janjira, fino al 1948



fino a c. 1945


c. 1945-1948
Bandiera di stato (e probabile stendardo del nababbo) adottata in epoca imprecisata. Originariamente il drappo rosso era quadrato ma, subito dopo la seconda guerra mondiale, diventò rettangolare, di proporzioni 7/11, e anche il crescente e la stella furono spostati verso il battente e cambiati di inclinazione.


Principato di Janjira, 1921-1948





Bandiera mercantile adottata il 2 agosto 1921 per concessione dell'Ammiragliato britannico, entrata effettivamente in uso verso il 1930 e abolita nel 1948. Era una delle dodici Red Ensigns assegnate a stati indiani. Al battente figurava la torre nera, tratta dallo stemma del nababbo, accompagnata dal crescente della bandiera di stato. Una variante di uso comune, ma non ufficiale, non aveva la torre.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
Flaggenbuch OKM, 1939 - J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 3, sez 8, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 6, 1998 - Archivio CISV, scheda 53/27 bis







JAFRABAD
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato di Jafarabad, situato sulla costa meridionale del Kathiawar, si formò nel XVII secolo. Nel 1762 si fuse con Janjira. Nel 1924 tornò indipendente, ma mantenne i simboli di Janjira.


Principato di Jafrabad, Jafarabad State, 1924-1948



1924-c. 1945



c. 1945-1948
Dopo il distacco da Janjira avvenuto nel 1924, lo stato di Jafrabad non cambiò i simboli e mantenne la stessa bandiera di Janjira seguendone anche l'evoluzione da quadrata a rettangolare. Non ebbe invece, unico tra i principati costieri del Kathiawar, una propria Red Ensign.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
Archivio CISV, scheda 53/27 bis