OUDH
© Roberto Breschi
Sommario. L'Oudh era un antico e potente regno, prima feudatario dell'impero Mogol e poi indipendente. Era esteso su un vasto territorio, corrispondente in gran parte all'odierno Uttar Pradesh meridionale. Grandi e prestigiose città, come Lucknow, Allahbad, Benares gli appartennero. Tra il 1764 e il 1775 i britannici occuparono Lucknow, che allora era la residenza reale, e Benares. L'intero regno fu tuttavia annesso solo nel 1856 e ridotto a provincia: il malcontento suscitato da tale fatto fu una delle cause della grande rivolta del 1857.


Regno dell'Oudh, Audh, Awadh, c. 1842-c. 1856


Bandiera di stato entrata in uso probabilmente nel 1842 e soppressa verso il 1856 con l'anessione ai territori sotto diretta amministrazione britannica. Proporzioni circa 1/2, a coda di rondine. La simbologia del pesce (gauch) è incerta; era forse in relazione con i meshir, i pesci sacri, considerati divinità femminili. Lo stendardo reale era simile, con i colori invertiti. Poco si sa su simboli precedenti, ma su monete della prima metà del XIX secolo era raffigurato un pesce con un pugnale katar.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 3, sez 15, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 6, 1998 - Archivio CISV, scheda 53/7 ter e 53/51







ORCHHA
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato di Orchha, fondato nel 1531 e talvolta detto anche Tikamgarh dal nome della città che fu per un certo periodo la capitale, era situato ad est di Gwalior, vicino a Jhansi, lungo un tratto del fiume Betwa.


Principato di Orchha, fino al 1947



Bandiera di stato adottata in epoca imprecisata e abolita nel 1947. Simbologia sconosciuta, ma una delle due bandiere che figuravano sullo stemma era anch'essa gialla e nera, triangolare, con la figura di Hanuman (l'altra era la pancaranga, con un sole). Lo stendardo del maragià era giallo con una scritta rossa.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/42







JHANSI
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato di Jhansi, già dipendenza di Orchha fu membro della Confederazione Maratta. Nel 1818, dissoltasi la confederazione, fu riconosciuto dai britannici come regno indipendente ed ereditario. Nel 1854 la dinastia si esaurì per mancanza di eredi e il regno fu annesso ai territori con diretta amministrazione britannica. Nel 1857, in seguito alla grande rivolta, tornò indipendente per un breve periodo. Oggi si trova nell'Uttar Pradesh ma la città di Jhansi à vicinissima, sia a est che a ovest, al confine con il Madhya Pradesh.


Regno di Jhansi, Kingdom of Jhansi, 1825-1854


Bandiera di stato adottata nel 1825. I britannici concessero l'uso dell'Union Jack come bandiera di stato in segno di riconoscimento per un aiuto militare prestato alle truppe inglesi. Il 27 febbraio 1854 il regno fu abolito, per mancanza (per certi versi pretestuosa) di eredi, e la reggente, la rani Laksmi Bai deposta. La bandiera restò solo come vessillo di un paese straniero occupante.


Regno di Jhansi, Kingdom of Jhansi, 1857-1858



Bandiera di stato alzata nel maggio 1857, nei primi giorni della grande rivolta, quando Jhansi si dichiarò di nuovo regno indipendente, restituendo il trono alla rani Laksmi Bai. Ammainata il 4 aprile dell'anno seguente con la capitolazione del forte di Jhansi. Drappo di solito triangolare in proporzioni 2/3. Era una bhagwa zenda maratta. Lo stendardo della regina portava in più le armi, di forma non ben conosciuta.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 3, sez 15, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/7 bis







DHURWAI
© Roberto Breschi
Sommario. Piccolo principato - appena duemila abitanti su 38 kmq - vicino a Jhansi (a nord di Orchha e a sud est di Datia).


Principato di Dhurwai, Dhurwai Jagir, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in epoca imprecisata e durata fino al 1947. Il sole rosso era preso dallo stemma di stato ove figurava su una bandiera bianca che faceva il paio con un'altra bandiera, rossa con la luna bianca.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/39 bis







BERI
© Roberto Breschi
Sommario. Piccolo principato (83 kmq e 4000 abitanti), poco a nord di Charkhari, contiguo a Baoni, con il quale formava una coppia di stati completamente circondata da territorio britannico.


Principato di Beri, Behri, Beri Jagir, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in epoca non precisata e abolita nel 1948. Proporzioni circa 6/7. Lo stemma del principe aveva gli stessi colori.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/37







CHARKHARI
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato di Charkhari, oggi nell'Uttar Pradesh sorgeva a nord di Panna e ad est di Chhatarpur a un centinaio di chilometri della città di Jhansi, frammentato in due o tre parti. Si formò verso il 1734.


Principato di Charkhari, Chharkhari, c. 1900-1947





Bandiera di stato usata da circa il 1900 fino al 1947. Proporzioni 4/5. Al centro del drappo rosso con bordura giallo-arancio, figuravano le armi complete del maragià, con poche modifiche rispetto a quelle concesse nel 1877. Scudo rosso-violetto con palo giallo seminato di stille di sangue e capo azzurro con testa laureata di giovinetto. Un orso nero e un cervo maculato come supporti e un montone come cimiero. Motti (alquanto variabili) su due cartigli in alto e in basso. Non si sa se, da una certa data in poi, la bandiera valeva anche come stendardo del sovrano, che però nel 1877 era diverso, giallo con testa d'uomo bianca.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/38







BAONI
© Roberto Breschi
Sommario. Il piccolo principato mussulmano di Baoni costituiva insieme a quello di Beri una enclave in territorio britannico direttamente amministrato. Oggi nell'Uttar Pradesh. Si formò nel 1784, donato dai maratti al nipote del nizam di Hyderabad.


Principato di Baoni, c. 1877- ?



Bandiera di stato adottata probabilmente nel 1877 in concomitanza con lo stemma (poi cambiato). Drappo triangolare. Lo stendardo del sovrano (nababbo) portava in più scritte in urdu sulla bordura verde, diverse sui due lati. In data non nota i simboli cambiarono.


Principato di Baoni, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in epoca non nota e in uso fino al 1948. I medesimi colori erano riscontrabili sullo stemma, anch'esso cambiato rispetto all'originale del 1877. Così pure lo stendardo del nababbo (v.).


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2 sez 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/36 bis







SOHAWAL
© Roberto Breschi
Sommario. Principato situato a est di Panna e a nord di Nagod, formatosi verso la metà del XVI secolo.


Principato di Sohawal, ? -1890- ?



Bandiera di stato - propriamente stendardo del ragià - esistente nel 1890 ma non si conosce quando fu introdotta e quando scomparve. Drappo rosso punteggiato d'oro con una spada al naturale.


> STATI PRINCIPESCHI (Indice)

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 2, sez 3, 1990 - Archivio CISV, scheda 53/44