ARAKAN
© Roberto Breschi
Sommario. Il regno di Arakan sorse nel XIII secolo e fu conquistato nel 1784 dai birmani cui subentrarono i britannici nel 1826. Oggi gli arakanesi, chiamati anche rakhine, hanno un loro stato che si affaccia sul golfo del Bengala.


Regno di Arakan, fino al 1784


Bandiera dell’antico regno adottata in epoca imprecisata e durata fino alla conquista birmana (1784). Quella rappresentata è una versione semplificata, poiché il disegno esatto non è noto. Si sa che figure di animali mitici erano spesso presenti nei quattro cantoni (un cavallo alato rosso, un elefante bianco, un leone, e il mitologico pancarupa).


Stato di Arakan, Stato Rakhine, Rakhine pranynai, dal 1989 ?






Bandiera dello stato birmano di Arakan (o Rakhine) adottata verso il 1989. Ufficiale e legale. I movimenti separatisti usano invece bicolori bianco-rossi ispirati al vessillo dell’antico regno di Arakan. Secondo quanto recentemente riportato, è stata adottata una nuova bandiera ufficiale riconosciuta legalmente; essa riprende il bicolore dell'antico regno ponendovi al centro un disco azzurro riproducente il verso di un'antica moneta, la srivatsa.


> BIRMANIA
> STATI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., XIV:4, 1975 - Flagmaster, 1990 - Franciae Vexilla, 20/66, 2000 e 27/73, 2002 - Gaceta de Banderas, 79, 2002







CHIN
© Roberto Breschi
Sommario. I chin o zomi, dal 1974 hanno un loro stato nella Birmania occidentale e sono collegati ai mizo dell’India (Mizoram). I chin sono tra gli indipendentisti più irriducibili della Birmania e il loro fine ultimo è un grande stato Chin comprendente anche i mizo dell'India.


Stato Chin, Chin pranynai, Chinland, Zomi, Mizo, dal 1964






Bandiera di nazionalità dei Chin introdotta nel 1964.Il bianco sta per la giustizia, l’azzurro per la pace mentre il disco rosso simboleggia il coraggio e l’unità del popolo zomi. La bandiera non è riconosciuta dalla Birmania, che, secondo le recenti testimonianze, ha assegnato allo stato Chin una bandiera blu-rosso-verde con emblema centrale raffigurante un uccello (Buceros bicornis), circondato da nove stelle. La simbologia non è nota.


> BIRMANIA
> STATI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., XIV:4, 1975 - Flagmaster, 1990 - Franciae Vexilla, 20/66, 2000 e 27/73, 2002 - Gaceta de Banderas, 79, 2002







MÔN
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato Môn è situato nella Birmania centro-meridionale, a nord di Rangoon. I môn, buddisti di stirpe khmer, ebbero finalmente il loro stato nel 1974 ma già nel XIII secolo costituirono il nucleo di  uno dei più importanti regni birmani, il Pegu.


Stato Môn, Môn pranynai, dal 1989






Bandiera nazionale ufficiale dal 1989. L’anatra acquatica (tadorna) in volo rappresenta il leggendario uccello hinta ed è simbolo di potenza; infatti, secondo una profezia dell’Illuminato, un potente stato buddista sarebbe sorto sulla “terra dell’anatra”. La bandiera deriva da quella del partito del Nuovo Stato Môn, che in origine portava l’anatra d’oro in campo rosso e una stella azzurra nel cantone. Verso il 1970 il campo diventò azzurro e la stella rossa. In tempi recenti è stata avvistata una nuova bandiera. Simile a quella della provincia di Pegu, mostra ancora l'anatra, accompagnata dal nome dello stato e riprodotta in stile tradizionale; nella stessa forma erano un tempo diffusi piccoli paragoni in bronzo per pesare l'oppio.


> BIRMANIA
> PEGU
> STATI (Indice)

Bibliografia
Flagmaster, 1990 - Franciae Vexilla, 20/66, 2000 e 27/73, 2002 - Gaceta de Banderas, 79, 2002







PEGU
© Roberto Breschi
Sommario. Il regno di Pegu, fondato dai môn alla fine del XIII secolo e comprendente anche l'odierna capitale, fu per lunghi periodi il nucleo centrale dell'attuale stato birmano. Dopo la sconfitta dagli arakanesi nel 1599, il suo territorio fu drasticamente decurtato. Nel 1757 fu ridotto al vassallaggio dai birmani e nel 1753 fu conquistato dai britannici e annesso insieme alla Birmania meridionale all'India. L'attuale omonima provincia, con il confinante stato Môn,  può essere oggi considerata l'ultimo resto dell'antico regno.


Regno di Pegu, fino al 1853



Bandiera del regno adottata in epoca imprecisata e durata sino alla conquista britannica del 1853. Spesso è riportata un’altra bandiera rossa, con una sorta di gallo, ma che forse è un’anatra, l’uccello sacro dei môn.


> BIRMANIA
> MÔN
> STATI (Indice)

Bibliografia
Flag Bull., XIII:1, 1974 - J.W. Norie, J.S. Hobbs, Maritime Flags, 1848 - Franciae Vexilla, 20/66, 2000