BELUCISTAN
© Roberto Breschi
Sommario. Il Belucistan è la regione, oggi divisa tra Iran e Pakistan, compresa tra i confini meridionali dell'Afghanistan e la costa del mare Arabico, dall'imbocco del mare di Oman alle foci dell'Indo. Nel XVIII secolo vi regnavano i principi di Kalat, vassalli prima dei persiani e poi, nel XIX secolo, dei britannici. Con l'indipendenza del Pakistan il Belucistan orientale diventò uno stato federato, a sua volta federazione di stati. Tra il 1960 e il 1970 fu teatro di lotte indipendentistiche che coinvolsero anche i baluchi dell'Iran. Oggi è una semplice provincia pakistana.


Baluchistan, sec. XIX


Bandiera marittima attribuita al Belucistan da carte di metà ottocento, insieme ad un'altra rossa con crescente e disco bianco. Probabilmente vessilli di origine persiana.


> PAKISTAN

Bibliografia
Archivio CISV, scheda 54/4 e 54/5







MAKRAN
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato del Makran, nel Belucistan sud occidentale, oggi attraversato dal confine tra Iran e Pakistan, era un antico emirato fieramente indipendente con capitale a Turbat, sul quale la sovranità, prima dei persiani e poi dei britannici, che nemmeno lo consideravano uno stato ma semplice distretto, era più teorica che pratica. Solo nel 1946 la parte orientale fu riconosciuta come stato, appena in tempo per essere soppresso nel 1948 con l'indipendenza del Pakistan.


Emirato del Makran, c. 1947-1948


Bandiera di stato adottata tardivamente (a giudicare dalla simbologia), non prima del 1947 e in uso fino al 1948. La striscia verde con crescente e stella rappresentava l'islam e l'appartenenza al Pakistan, il rosso simboleggiava il sangue versato e l'azzurro il mare.


> PAKISTAN

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 3, sez. 9, 1990 - Riv. Marittima, Suppl. 2, 2000 - Archivio CISV, scheda 54/5







KALAT
© Roberto Breschi
Sommario. Lo stato di Kalat si estendeva a sud di Quetta a est di Kharan e Makran e separato a sud dalla costa dallo stato di Las Bela. Si formò verso il 1660. Nel 1738, il re di Persia (originario di Kalat) ne fece un potente stato vassallo con in pratica giurisdizione sull'intero Belucistan. I principi di Kalat diventarono vassalli dei britannici nel 1841 e ancora una volta riconosciuti sovrani del Belucistan. Dopo l'indipendenza del Pakistan anche il Kalat si dichiarò indipendente, dichiarandosi disponibile a speciali relazioni bilaterali. Ma il 12 aprile 1952 gli stati principeschi del Belucistan furono soppressi.


Canato di Kalat, c. 1680-1952



Bandiera di stato risalente alle prime origini dello stato (c. 1660) e soppressa nel 1952. Drappo allungato (c. 1/2). Le figure laterali e la forma ovale appuntita del battente furono aggiunte qualche anno dopo (c. 1680). Colori e simboli legati alla religione islamica. Sulla stella sta scritto Allah akbar (Dio è grande) e sul crescente c'è la shahada.


> PAKISTAN

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 3, sez. 9, 1990 - Archivio CISV, scheda 54/4







LASBELA
© Roberto Breschi
Sommario. L'emirato di Lasbela, stato costiero che si interponeva a sud tra Kalat e la costa del mare Arabico, era il più piccolo tra gli stati del Belucistan. Si formò nel 1740.


Emirato di Lasbela, Lasbela State, fino al 1948



Bandiera di stato adottata in epoca imprecisata, ma già esistente al tempo dell'impero britannico, in uso fino al 1948, e, sporadicamente, anche dopo l'indipendenza del Pakistan (sui veicoli). Proporzioni 19/25. Lo stendardo dell'emiro era simile ma senza il crescente e con lo stemma di stato contenuto in un disco compreso nelle due strisce centrali.


> PAKISTAN

Bibliografia
J.D. McMeekin, Arms and Flags of the Indian Princely States, 3, sez. 9, 1990 - Riv. Marittima, Suppl., 2, 2000 - Archivio CISV, scheda 54/4