REPUBBLICA DOMINICANA
© Roberto Breschi
Sommario. La parte orientale dell’isola Hispaniola è occupata dalla Repubblica Dominicana, che prende il nome dalla capitale Santo Domingo, la più antica città fondata dagli europei nel nuovo mondo (1496). Quando nel 1697 Haiti diventò francese, questa parte dell’isola restò spagnola fino al 1795, quando fu unita ad Haiti. Tornata alla Spagna nel 1809, si dichiarò indipendente nel 1821 ma l’anno seguente fu occupata da Haiti, da cui si sarebbe definitivamente staccata come repubblica a sé nel 1844.


San Domenico, República Dominicana, Santo Domingo, 1844






Bandiera nazionale alzata il 27 febbraio 1844, giorno dell’indipendenza. Anche senza stelle e con croce attraversante. Sostituita il 6 novembre dello stesso anno con la versione definitiva. Era la bandiera della società segreta degli indipendentisti La Trinitaria, disegnata dal fondatore Duarte, che pose la croce cristiana e dieci stelle bianche sulla bandiera di Haiti. Dalla versione semplificata senza stelle, fu tratta poco più tardi quella definitiva, per scambio dei colori dei due quarti al battente.


San Domenico, República Dominicana, Santo Domingo, 1844-1861 e dal 1863





Bandiera di stato adottata il 6 novembre 1844, abolita nel 1861 con l’occupazione spagnola e ripristinata il 14 settembre 1863 con il ritorno dell’indipendenza. Derivata dalla precedente per inversione dei colori dei due quarti al battente. Lo stemma di stato figura al centro in piccole dimensioni. Sullo scudo c’è un trofeo di bandiere nazionali con accollati simboli cari alla Trinitaria: una croce e una bibbia aperta sull’incipit del vangelo di Giovanni. Intorno, un ramo d’alloro e uno di palma, l’iscrizione col nome del paese e il motto Dios, Patria, Libertad.



La versione nazionale e mercantile della bandiera non porta lo stemma di stato al centro. L’azzurro è considerato dai dominicani il colore della libertà e il rosso quello del sangue dei martiri. La croce bianca è simbolo di fede e di sacrificio.



ALTRE BANDIERE

Bandiere presidenziali
Bandiere di bompresso

Bibliografia

Bromme, Flag Atlas, 1862 - Steenbergen, 1865 - Vexillinfo, 93, 1988


> Indice America >              >> Indice generale >>