MAURIZIO - Bandiere di Capo di Stato

© Roberto Breschi

Mauritius, 1968-1992



Stendardo reale del periodo pre-repubblicano (1968-1972), quando lo stato indipendente di Mauritius riconosceva come sovrana Elisabetta II. Proporzioni 1/2. Armeggiato, riproduceva  lo scudo dello stemma di stato con l'aggiunta al centro del monogramma della regina. Probabilmente la bandiera restò teorica, in quanto sembra che non sia stata utilizzata dalla regina durante le sue visite a Mauritius.


Repubblica di Maurizio, Republic of Mauritius, Repiblik Morisiê, dal 1992


 
Bandiera del presidente della repubblica in uso dal 12 marzo 1992. Trattasi della bandiera nazionale con al centro lo stemma di stato completo, accompagnato da un corona d'alloro e dalle iniziali dello stato RM, il tutto contenuto in un disco bianco. Le proporzioni del drappo e quelle relative del disco, variabili, anche in dipendenza del tipo di impiego.


Bibliografia
Internet - Archivio personale (iconografia)


< ritorno a Maurizio <




MAURIZIO - Bandiera della capitale

© Roberto Breschi

PORT LOUIS



Bandiera della capitale di Maurizio, armeggiata. Riproduce lo stemma della città su cui figurano in campo azzurro cinque gigli d'oro e quattro ancore d'argento. Le ancore ricordano l'importante ruolo che aveva la città come porto di approvvigionamento per le navi che circumnavigavano l'Africa prima dell'apertura del canale di Suez. I gigli d'oro alludono al nome della città, dedicata dai francesi al re Luigi XV. Da notare che gli stessi simboli si trovano sulla bandiera del piccolo comune francese di Port-Louis, in Bretagna, che è azzurra con un'ancora bianca sormontata da tre gigli gialli.

Bibliografia - Internet - Fotografia

< ritorno a Maurizio <





RIUNIONE - Bandiera della capitale

© Roberto Breschi

SAINT-DENIS





Bandiera della capitale della Rionione, giallo-verde con lo stemma municipale al centro. Quest'ultimo fu adottato il 13 febbraio 1866 e descrive alcuni aspetti pittorici del paesaggio locale. Lo scudo, partito, mostra una galera sulle onde del mare, il tutto d'argento in campo azzurro e due palme verdi in campo d'oro; in capo, tre vulcani d'argento in campo verde, quello centrale in eruzione, e una catena di monti verdi. Lo scudo è accollato a un'ancora d'argento e a quattordici foglie di palma della Riunione (Acanthophoenix rubra) sormontato da corona murale e accompagnato dal motto, tratto da Orazio Praeter omnes angulus ridet, "Soprattutto questo angolo [di terra mi] sorride".

Bibliografia - Histoire de Saint-Dénis (guida turistica) - Emissione filatelica francese, serie "blasons" del 1964 - Internet  (Vagnat - foto, ecc.)

< ritorno a Riunione <